Fondo Risparmio Tradito incontro con il Governo

Roma 20 dicembre 2018
Roma 20/12/2018

Incontro con il Governo Sottosegretario Villarosa

E i Parlamentari
On. Ingrid Bisa Lega
Sen. Gianluiro Paragone

Governo sottosegretario Alessio Villarosa ha confermato la massima attenzione a tutte le proposte, anticipando che il fondo  rispecchierà le proposte dei Risparmiatori rispettando la massima equità in base le risorse i particolari verranno comunicati appena il testo di legge sarà approvato, previsto il voto per domani 21/12/2018

Le associazioni dei risparmiatori hanno nuovamente ricordato al Governo e i parlamentari di maggioranza  quanto segue:

Tenendo presente il pericolo che i conti dormienti possono non essere ulteriormente incrementati oltre la somma di € 1.575 miliardi (dato il risveglio gradito dei conti dormienti da parte delle banche a seguito disposizioni del M.E.F ) diventa fondamentale  che il fondo vada a suddividere la disponibilità in maniera equa secondo il principio del ristoro del RISPARMIO VERSATO DI CARICO.

E’ ingiusto e completamente sbagliato pensare che un Socio di Banca Popolare di Vicenza che abbia acquistato le quote nel 1998 pagandole a € 30,73 percepisca la percentuale del 30% sul valore di € 62.50 anno 2011, in quanto lo stesso percepirebbe il 61% del risparmio versato creando una disequità con il socio risparmiatore che le ha pagate a € 62,50 nel 2011,2012,2013,2014 e 2015 anni in cui i soci sono raddoppiati.

Ritenendo vitale salvare il principio del fondo e la suddivisione equa delle risorse dei conti dormienti prescritti stanziati di € 1,575 miliardi fra i risparmiatori del risparmio versato.

Sono stati inoltre ricordati i punti già proposti dalla cabina di regia
1) Va riconosciuto il ristoro anche a coloro che hanno continuato a detenere le azioni a seguito delle false comunicazioni. 
2) Va data massima semplificazione all’accesso al fondo per l’indennizzo iniziale del    30%  inteso a titolo di acconto anche per i 100 mila euro di tetto iniziale ;
3)Prevedere massima immediatezza e semplificazione dei procedimenti  per l’accesso al fondo da parte dei risparmiatori traditi;

4) Sospensione del contenzioso L.C.A., SGA per i risparmiatori e imprese traditi trasformati in debitori con l’azzeramento delle quote azionarie;
5) Sollecito a Banca Intesa San Paolo di quanto promesso e stanziato euro 100 milioni per i casi sociali con ulteriore stanzionamento di 400 milioni di euro.

Associazioni Risparmiatori traditi presenti

Cabina di regia  
Patrizio Miatello in delega prof Rodolfo Bettiol
tel 3357431389
1) Patrizio Miatello ass. Ezzelino III da Onara Giustizia Risparmiatori 
2) Milena Zaggia Movimento Risparmiatori Traditi
3)Antonio Tognoni Unione Nazionale Consumatori
4) Matteo Cavalcante ass. Per Veneto Banca
5) Ignazio Conte CODACONS
6) Massimo Campanella ADUSBEF
7) Riccardo Rocca
8) Barbara Venuti Consumatori attivi
9) Guerino De Santis Banche Centrosud        

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *