INCONTRI CON SOCI PENALE BANCHE POPOLARI 15 E 17 NOVEMBRE 2016

MARTEDI’ 15 NOVEMBRE 2016 ORE 20,30

Sala Teatro VILLA FARSETTI  Santa Maria di Sala

INGRESSO LIBERO


GIOVEDI’ 17 NOVEMBRE 2016 ORE 20,30

SALA LA FORNACE Via Strada Mason 2  ASOLO

INGRESSO LIBERO


INCONTRO CON I SOCI RISPARMIATORI DI

VENETO BANCA E BANCA POPOLARE DI VICENZA

–         Attuale situazione DELLE INIZIATIVE

–         Prospettive di recupero dei Soci del risparmio accantonato in quote

–        Azione penale dei SOCI RISPARMIATORI UN PROGETTO DI SPERANZA

–         Esame della situazione del singolo risparmiatore;

–         Eventuali iniziative giudiziarie per il recupero del danno;

–         Eventuali iniziative per resistere alle possibili pretese delle banche

–         Assistenza con Professori Universitari e Professionisti specializzati

–        Assistenza del servizio INOLTRE della Regione Veneto

Presentazione

PROGETTO DEI SOCI PER INIZIATIVA PLURIMA

PENALE BANCHE PER IL RECUPERO DEL RISPARMIO

 

 Con il Patrocinio del Comune di Santa Maria di Sala VE

AZIONE PENALE SOCI BANCA POPOLARE DI VICENZA – VENETO BANCA

 

Riassumo di seguito, in estrema sintesi, tale progetto.

Il Professor Avvocato Rodolfo Bettiol interverrà nei procedimenti penali per una azione plurima comune dei risparmiatori di Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca;

Il Tributarista Mazzon Loris affiancherà tale intervento calcolando l’importo del risarcimento del danno spettante al risparmiatore.

Tali professionisti interverranno nei procedimenti penali pendenti a carico dei dirigenti e sindaci delle due banche innanzi alla Procura di Roma e di Vicenza

Le fasi: costituzione, come parte offesa, costituzione di parte civile all’udienza preliminare.

Alcuni vantaggi in sintesi:

Primo vantaggio: l’unicità delle ragioni della causa intentata, in particolare l’aggiotaggio, rende possibile l’azione in comune di più persone danneggiate.

Secondo vantaggio: con un numero adeguato di partecipanti il costo per il singolo è sicuramente inferiore al costo di una causa civile.

Terzo vantaggio: non esiste rischio di rifondere le spese alla controparte in caso di soccombenza.

Quarto vantaggio fondamentale: nel processo penale non opera l’art. 7 della Legge Bancaria che pone il segreto sugli atti di indagine della Banca d’Italia anche innanzi al Giudice Civile o in altre  procedure di mediazione. L’onere della prova è quindi del tutto alleggerito a favore degli attori che vengono inoltre a disporre di tutti gli atti di indagine (es. sequestri, intercettazioni) altrimenti non acquisibili né nel processo civile né tramite altri procedimenti conciliativi.

Quinto vantaggio: riservatezza la banca non potrà sapere chi si costituisce parte offesa.

Sesto vantaggio: all’iniziativa potranno partecipare anche i Soci che hanno già iniziato altre procedure e tutte le associazioni.

Settimo vantaggio: in caso di transazione o di vincita sarà la banca a pagare i professionisti.

Rimane in ogni caso importante proporre il reclamo alla banca come da noi predisposto.

Tale progetto è stato inoltrato alla Regione Veneto per essere finanziato dal fondo messo a disposizione ai soci risparmiatori danneggiati.

volantino-santa-maria-di-sala-15-novembre-2016-cultura-del-risparmio-tradito

SCARICA PDF

volantino-asolo-17-novembre-2016-cultura-del-risparmio-tradito

SCARICA PDF

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...