Archivio mensile:maggio 2017

BANCHE & GIUSTIZIA RISPARMIATORI SAN GIORGIO IN BOSCO 31 MAGGIO 2017

BREVE RELAZIONE INCONTRO  ASSEMBLEA  SAN GIORGIO IN BOSCO PD 31 MAGGIO 2017

31 MAGGIO 2017 VILLA ANSELMI SAN GIORGIO IN BOSCO ASSEMBLEA ORE 19,30

Invitati i 312 risparmiatori del progetto penale

Invitate 27 associazioni

Presenti  Soci risparmiatori 73  assenti giustificati 165

Presenti Associazioni Azione Vitale, Codacons, Adusbef, Confedercontrinuenti (in delega telefonica a Patrizio Miatello)

Presenti come consulenti Prof.Avv. Rodolfo Bettiol, Tributarista Loris Mazzon, Dario Pozzon, Vitale De Bortoli e Patrizio Miatello

Preso atto che Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza hanno concretamente risposto a una parte delle nostre richieste presentate ufficialmente nelle assemblee del 28/04/2017 e seguito la strada indicata dal progetto plurimo penale dei Soci Risparmiatori Bettiol/Mazzon/Miatello in particolare:

  • Abbiamo già concluso diverse nuove transazioni dei Risparmiatori casi sociali WELFARE, che grazie all’innalzamento reddito ISEE ordinario a € 26.000,00 e facendo rientrare anche i Soci che avevano aderito alla Transazione tombale del 10/01/2017, hanno aderito e stanno aderendo alla nuova transazione più soddisfacente che potrà soddisfare migliaia di risparmiatori in difficoltà,
  • Risparmiatori nuove transazioni individuali sono in corso di trattativa e definizione 10  Risparmiatori con Veneto e 10 Risparmiatori con Banca e Banca Popolare di Vicenza che appena concluse serviranno da base per tutti gli altri nostri associati vecchi e nuovi.
  • Concrete possibilità di agire per il recupero dei patrimoni delle 2 Banche, pertanto le transazioni saranno indispensabili anche per le banche.

Con l’intento di tutelare al massimo i Risparmiatori ora azionisti, in modo che possano recuperare ulteriori risparmi traditi, abbiamo dato vita a una nuova iniziativa con la Commissione di indagine a tutela dei Risparmiatori, con l’obiettivo di porre le basi per una ricostruzione di quanto è stato devastato e in difesa per il futuro dei risparmiatori e delle imprese, in quanto anche se riusciremo a portare a termine le transazioni individuali, sicuramente ci saranno ugualmente delle conseguenze gravi che potrebbero degenerare in una apocalisse economica come dai noi prospettata da tempo.  Viene pertanto proposto  all’assemblea di costituire la COMMISSIONE DI INCHIESTA  DEI RISPARMIATORI, che possa organizzarsi a protezione e tutela delle Imprese e dei Risparmiatori, lasciati da troppo tempo in balia delle dinamiche di conquista dei fondi speculativi, da parte della disattenzione dei politici, di chi doveva controllare, delle associazioni di categoria e da una indifferenza generale generata dalla troppa fiducia data a istituzioni che non hanno fatto niente per evitare la più grande truffa di massa incontrastata della storia (20 miliardi di risparmi  rubati) con richiesta di voto dei seguenti punti :

  1. si propone che venga votata la costituzione  della Commissione d’inchiesta dei Risparmiatori a tutela dei cittadini e delle Imprese, che viene votata all’unanimità dai presenti
  2. Viene proposto come presidente della costituita Commissione d’inchiesta dei risparmiatori il rag Patrizio Miatello,  che viene votato dalla maggioranza dei presenti
  3. Il presidente  rag. Patrizio Miatello della costituita commissione di inchiesta dei risparmiatori, comunica che provvederà a dare seguito a nuove iniziative, atte a tutelare e difendere  i risparmiatori  e imprese vittime di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, strutturando la commissione dei risparmiatori nel più breve tempo possibile.

 

Augurandoci che nonostante le innumerevoli difficoltà della situazione, tutto vada nelle direzioni da noi indicate, anche se i troppi ostacoli che ci troviamo di fronte,  stanno dando ancora tempo alle banche, fino a oggi  a nulla sono serviti i nostri allarmi e appelli di pericolo di una ormai apocalisse economica, lanciati già da ottobre 2015, sottolineando da sempre che la  nostra unica forza contro le banche era quella di agire con  velocità e compattezza , per evitare  di dare tempo alle banche che come abbiamo già visto possono prendere in contropiede tutti. Ricordiamo sempre CHI HA TEMPO NON ASPETTI TEMPO,  con le banche  non si scherza e attenzione un banchiere non regala mai niente altrimenti non sarebbe un banchiere, quindi dobbiamo aspettarci di tutto.

Patrizio Miatello

Allegato comunicato consegnato alle Banche il 28/04/2017

Cordiali saluti

Patrizio Miatello

Associazione Azzelino III da Onara

 

Onara PD 28/04/2017

Comunicato consegnato al Notaio in Assemblea di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza

1)  Ci auguriamo che vengano sistemati come promesso al più presto I CASI SOCIALI, modificando il più possibile i parametri a favore dei Risparmiatori

2)  Ci auguriamo venga dimostrata con i fatti la volontà di fare GIUSTIZIA per il passato

3)  Ci auguriamo che la Banca vada avanti nel fare la Banca in modo  che tutti assieme possiamo lavorare per ricostruire e rendere nuovamente florido il nostro territorio.

 

Noi come Associazione concentreremo le nostre forze in queste 3 direzioni, Buon Lavoro e Buona fortuna a Tutti.

Il presidente Ass.ne Ezzelino III da Onara

GIUSTIZIA RISPARMIATORI Bettiol/Mazzon/Miatello

Patrizio Miatello

BANCHE & GIUSTIZIA RISPARMIATORI Associazione Ezzelino III da Onara P.I. 04865510285-C.F. 90016870280 Iscritta Albo Regione Veneto PS/PD0424 Via Don Barison 36 – 35019 ONARA di TOMBOLO PD

VENETO BANCA JP MORGAN 205 MILIONI DI EURO A SCAPITO DI 4464 SOCI COMMISSIONE DI INCHIESTA RISPARMIATORI

 Gioielli da vivere sostiene GIUSTIZIA RISPARMIATORI

Dalle carte della procura abbiamo rilevato  che   VENETO BANCA ha concluso un acquisto dalla JP MORGAN di titoli  PIV Prestiti Ipotecari Vitalizi per € 205.550.000,00 tali titoli come risulterebbe hanno valore Zero in quanto titoli nulli .
Il CDA di Veneto Banca ha buttato via 170 milioni di euro in contanti con la scusa di vendere 900.000 quote azioniarie a € 39,5 per tot € 35.550.000,00   danneggiando la Banca e 4464 Soci che avevano richiesto la vendita al 11/02/2015.
Ritenendo che l’acquisto dei titoli di JP MORGAN è nullo  VENETO BANCA DOVRA’  FARSI RESTITUIRE I 170 MILIONI DI EURO E SODDISFARE I 4494 SOCI.
Invitiamo tutti Soci Risparmiatori alle ore 20,45 Mercoledì 31/05/2017  Villa Anselmi Piazza Manzoni San Giorgio in Bosco PD

 

ISCRIVITI ALLA COMMISSIONE DI INCHIESTA RISPARMIATORI

 Dona il 5X1000 ABBIAMO PIEGATO LE BANCHE PER LA VERITA’ DEL PASSATO DEL PRESENTE PER AVERE GIUSTIZIA E FUTURO è possibile chiedere di destinare alla Associazione Ezzelino III da Onara il 5×1000 della propria dichiarazione dei redditi. Sarà sufficiente inserire CODICE FISCALE  90016870280 sul primo riquadro in alto a sinistra del modulo per la dichiarazione dei redditi.

COMMISSIONE DI INCHIESTA RISPARMIATORI VENETO BANCA POPOLARE DI VICENZA

1) L’ASSOCIAZIONE EZZELINO III DA ONARA E’ L’UNICA ASSOCIAZIONE CHE HA AVUTO ACCESSO AGLI ATTI E A TUTTI I FASCIOLI DELLA PROCURA DI ROMA;

2) SOLO ORA LE ALTRI STANNO TENTANDO DI INIZIARE IL PERCOSO CHE L’ASSOCIAZIONE EZZELINO III DA ONARA HA INVECE GIA’ ULTIMATO;

3) NON C’E’ PIU’ TEMPO ;

L’ASSOCIAZIONE EZZELINO DA ONARA COSTITUIRA’ UNA COMMISSIONE DI INCHIESTA DI TUTTI I RISPARMIATORI TRUFFATI.
LE PROVE DOCUMENTALI ACQUISITE UNICAMENTE DALL’ASSOCIAZIONE EZZELINO DA ONARA VERRANNO MESSE A DISPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE D’INCHESTA RISPARMIATORI CON LO SCOPO DI CONSENTIRE A TUTTI DI VEDERE RICONOSCIUTI I PROPRI DIRITTI.
LA COMMISSIONE D’INCHIESTA DEI RISPARMIATORI E’ APERTA A TUTTI, CON L’AUSPICIO CHE TUTTI I PROFESSIONISTI E TUTTE LE ASSOCIAZIONI SI POSSANO RIUNIRE PER LAVORARE CONGIUNTAMENTE NELL’INTERESSE ESCLUSIVO DEI RISPARMIATORI E DEL FUTURO DI TUTTI.
SCOPO DELLA COMMISSIONE D’INCHIESTA DEI RISPARMIATORI E’ QUELLO DI INDIVIDUARE ESATTAMENTE I PRECISI RESPONSABILI DEL TRACOLLO BANCARIO, CIOE’ DIRIGENTI BANCARI – AMMINISTRATORI – PRIVATI – IMPRESE – ISTITUZIONI, CHE TRAMITE IL LORO COMPORTAMENTO HANNO CAUSATO UN DANNO COSI’ DEVASTANTE A RISCHIO DI APOCALISSE ECONOMICA.
RESPONSABILI A CUI OGNI RISPARMIATORE POI POTRA’ CHIEDERE IL RISARCIMENTO DEI DANNI SUBITI.
SCOPO PRIMARIO DELL’ ASSOCIAZIONE EZZELINO III DA ONARA E’ QUELLO DI CERCARE DI RICOSTRUIRE UN FUTURO CONCRETO PER TUTTI BASATO UNICAMENTE SUL CRITERIO DELLA GIUSTA MERITEVOLEZZA.
GIUSTIZIA RISPARMIATORI
BETTIOL – MAZZON – MIATELLO

Dona il 5X1000 ABBIAMO PIEGATO LE BANCHE PER LA VERITA’ DEL PASSATO DEL PRESENTE PER AVERE GIUSTIZIA E FUTURO è possibile chiedere di destinare alla Associazione Ezzelino III da Onara il 5×1000 della propria dichiarazione dei redditi. Sarà sufficiente inserire CODICE FISCALE  90016870280 sul primo riquadro in alto a sinistra del modulo per la dichiarazione dei redditi.

COSTITUZIONE COMMISSIONE DI INCHIESTA RISPARMIATORI VENETO BANCA POPOLARE DI VICENZA

SITUAZIONE BANCA POPOLARE DI VICENZA E VENETO BANCA

BAIL –IN;

TASSABILITA’ INDENNIZZI RICEVUTI.

LA CALMA E’ LA VIRTU’ DEI FORTI. IMPARIAMO DAI SAGGI.

IN QUESTE ORE C’E’ LA MASSIMA PREOCCUPAZIONE IN MERITO ALLA SITUAZIONE DELLE DUE BANCHE VENETE. IN MODO PARTICOLARE IN RIFERIMENTO ALL’IPOTESI BAIL-IN.

LA QUESTIONE BANCARIA SI STA TRAMUTANDO COSI’ E SEMPRE DI PIU’, IN UNA QUESTIONE POLITICA FINANZIARIA SPECULATIVA ALLONTANANDOSI DALLA NATURA DELLA STESSA. SI STANNO  APRENDO DUNQUE LE STRADE A NUOVE STRUMENTALIZZAZIONI.

IL BAIL – IN  NON CI SARA’.

IL FAMOSO MILIARDO PRIVATO RICHIESTO DALLA UE E’ PRONTO.

DUNQUE CALMA CALMA CALMA ! ! ! ! !

ATTENZIONE A NON CADERE NELLE TRAPPOLE POLITICHE-FINANZIARIE APPOSITAMENTE CREATE.

DETTO QUESTO RIEPILOGHIAMO IL QUADRO DELLA SITUAZIONE.

1)  IL BAIL – IN  NON CI SARA’;

2)  GLI INDENIZZI RICEVUTI DA TRANSAZIONE NON SONO SOGGETTI AD ALCUN TIPO DI TASSAZIONE;

3)  LA SITUAZIONE RIMANE DIFFICILE SIA PER TUTTI I RISPARMIATORI TRUFFATI ED ABBANDONATI AL PROPRIO DESTINO CHE PER LE IMPRESE SANE COINVOLTE, LORO MALGRADO, NELLA QUESTIONE;

4)  LE NUOVE DIRIGENZE BANCARIE SONO ANCORA TROPPO SORDE RISPETTO ALLE GIUSTE ISTANZE DI QUEI RISPARMIATORI ED AZIENDE CHE, COMPRENDENDO LA SITUAZIONE DI DIFFICOLTA’, PROPONGONO SOLUZIONI EQUILIBRATE.SOLUZIONI CHE SE ABBRACCIATE PORTEREBBERO ALLA SOLUZIONE DELL’INTERA VICENDA BANCARIA;

5)  LE NUOVE DIRIGENZE BANCARIE NON SONO STATE IN GRADO DI RI-CREARE QUEL CLIMA DI FIDUCIA CHE PERO’ ERA A LORO PORTATA DI MANO;

6)  LE ISTITUZIONI LOCALI, SALVO L’IMPEGNO CONCRETO DI ALCUNI SINDACI, HANNO PREFERITO ASSUMERE UN RUOLO DI PURA FACCIATA;

7)   LE ASSOCIAZIONI DI RISPARMIATORI SI SONO SPACCATE IN ECCESSIVI PERSONALISMI;

DETTO QUESTO:

1)  L’ASSOCIAZIONE EZZELINO III DA ONARA E’ L’UNICA ASSOCIAZIONE CHE HA AVUTO ACCESSO AGLI ATTI E A TUTTI I FASCIOLI DELLA PROCURA DI ROMA;

2)  SOLO ORA LE ALTRI STANNO TENTANDO DI INIZIARE IL PERCOSO CHE L’ASSOCIAZIONE EZZELINO III DA ONARA HA INVECE GIA’ ULTIMATO;

3)  NON C’E’ PIU’ TEMPO ;

L’ASSOCIAZIONE EZZELINO DA ONARA COSTITUIRA’ UNA COMMISSIONE DI INCHIESTA DI TUTTI I RISPARMIATORI TRUFFATI.

LE PROVE DOCUMENTALI ACQUISITE UNICAMENTE DALL’ASSOCIAZIONE EZZELINO DA ONARA VERRANNO MESSE A DISPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE D’INCHESTA  RISPARMIATORI CON LO SCOPO DI CONSENTIRE A TUTTI DI VEDERE RICONOSCIUTI I PROPRI DIRITTI.

LA COMMISSIONE D’INCHIESTA DEI RISPARMIATORI E’ APERTA A TUTTI, CON L’AUSPICIO CHE TUTTI I PROFESSIONISTI E TUTTE LE ASSOCIAZIONI SI POSSANO RIUNIRE PER LAVORARE CONGIUNTAMENTE NELL’INTERESSE ESCLUSIVO DEI RISPARMIATORI E DEL FUTURO DI TUTTI.

SCOPO DELLA COMMISSIONE D’INCHIESTA DEI RISPARMIATORI E’ QUELLO DI INDIVIDUARE ESATTAMENTE I PRECISI RESPONSABILI DEL TRACOLLO BANCARIO, CIOE’ DIRIGENTI BANCARI – AMMINISTRATORI – PRIVATI – IMPRESE – ISTITUZIONI, CHE TRAMITE IL LORO COMPORTAMENTO HANNO CAUSATO UN DANNO COSI’ DEVASTANTE A RISCHIO DI APOCALISSE ECONOMICA.

RESPONSABILI A CUI OGNI RISPARMIATORE POI POTRA’ CHIEDERE IL RISARCIMENTO DEI DANNI SUBITI.

SCOPO PRIMARIO DELL’ ASSOCIAZIONE EZZELINO III DA ONARA E’ QUELLO DI CERCARE DI RISCOSTRUIRE UN FUTURO CONCRETO PER TUTTI BASATO UNICAMENTE SUL CRITERIO DELLA GIUSTA MERITEVOLEZZA.

LA RIUNIUNE PER LA COSTITUZIONE DELL’ASSEMBLEA COSTITUENTE DELLA COMMISSIONE DI INCHIESTA RISPARMIATORI SI TERRA’ 

MERCOLEDI’ 31.05.2017 ORE 19.30

SALA VILLA ANSELMI – PIAZZA MANZONI

SAN GIORGIO IN BOSCO (PD)

SONO INVITATI TUTTI I SOCI RISPARMIATORI

ENTRATA LIBERA 

 

Dona il 5X1000 è possibile chiedere di destinare alla Associazione Ezzelino III da Onara il 5×1000 della propria dichiarazione dei redditi. Sarà sufficiente inserire CODICE FISCALE  90016870280 sul primo riquadro in alto a sinistra del modulo per la dichiarazione dei redditi.

 Gioielli da vivere sostiene GIUSTIZIA RISPARMIATO

ISCRIVITI ALLA COMMISSIONE DI INCHIESTA RISPARMIATORI


Dona il 5X1000 ABBIAMO PIEGATO LE BANCHE PER LA VERITA’ DEL PASSATO DEL PRESENTE PER AVERE GIUSTIZIA E FUTURO è possibile chiedere di destinare alla Associazione Ezzelino III da Onara il 5×1000 della propria dichiarazione dei redditi. Sarà sufficiente inserire CODICE FISCALE  90016870280 sul primo riquadro in alto a sinistra del modulo per la dichiarazione dei redditi.

BEFFA TRANSAZIONE ? NON È TASSABILE

Comunicato stampa
Dalle notizie di stampa molti Risparmiatori che hanno aderito alla transazione sono terrorizzati dalla vicenda.

L’indennizzo derivante dall’adesione all’ OPT, non è tassabile come da sempre da noi sostenuto.

La risposta formulata dall’Agenzia delle Entrate è in funzione alla domanda posta.

Ad oggi nè l’interpello posto dal risparmiatore, nè la risposta dell’agenzia delle entrate sono state pubblicate.

Dunque nessun commento può essere fatto senza aver letto la fonte.

La condizione primaria dell’indennizzo non era quella di non fare causa ma quella di possedere delle azioni in un determinato periodo di tempo.

Il semplice possesso delle azioni non fa sorgere alcun reddito. Il loro smobilizzo invece si. E qui le azioni non sono state smobilizzate.

Il discorso si basa sui principi fondanti del Testo Unico e non sulla lettura di una singola parte di un singolo articolo.
Tributarista Loris Mazzon

Associazione
Ezzelino III da Onara
Progetto Giustizia Risparmiatori Prof. Avv Rodolfo Bettiol, Tributarista Loris Mazzon Patrizio Rag Miatello
Info tel 3357431389 tel ok se non risponde inviare sms

Aggiornamento Giustizia Risparmiatori VENETO BANCA e BANCA POPOLARE DI VICENZA

COME PROCEDE IN VENETO BANCA???

….AGGIORNAMENTO….

anche in questi giorni siamo stati in procura a Roma per Veneto Banca ed abbiamo acquisito ulteriori documenti.

Per fare chiarezza facciamo il punto sulla situazione.

1)   l’Associazione Ezzelino III da Onara per il tramite dei professionisti del progetto GIUSTIZIA RISPARMIATORI BETTIOL-MAZZON-MIATELLO è l’unica in Italia ad avere ottenuto accesso agli atti in Procura a Roma di Veneto Banca al 15/05/2017 (le tante  richieste di accesso agli atti sono state rigettate dai PM come da documenti della Procura in nostre mani );

2)   le querele per truffa avanzate da migliaia di risparmiatori sono state: a) in parte già archiviate; b) in parte sono in archiviazione con ri-spedizione presso i vari Tribunali Territoriali;

3)   alcuni ex-dirigenti di Veneto Banca hanno citato per lite temeraria tutti quei risparmiatori che hanno attivato azioni, spedito lettere e raccomandate con contenuti diffamatori e/o  senza alcun supporto probatorio. Attenzione: al risparmiatore non viene comunicato nulla. E’ indispensabile dunque che ogni risparmiatore che dovesse aver spedito, anche tramite terzi, : azioni legali, lettere, raccomandate prive di ogni supporto probatorio e/o ancor peggio dal contenuto diffamatorio, si rechi presso il proprio Tribunale di Competenza per richiedere la procedura 335. Solo così il risparmiatore stesso potrà sapere per tempo se risulta iscritto nel Registro degli Indagati e poter approntare la propria difesa;

4)    tutti i soggetti che hanno attivato la procedura di Arbitrato tramite l’ A.C.F. sono e/o saranno esclusi da qualsiasi transazione con la banca;

Per quanto riguarda i nostri aderenti le transazioni continuano.

E’ giunta  la conferma ufficiale che Veneto Banca ha accettato di trattare i casi dei nostri assistiti a Padova interfacciandosi con il Tributarista Loris Mazzon. A presto novità anche per i Soci di Banca Popolare di Vicenza.

Chi ha aderito o aderirà  alla nostra iniziativa lo abbiamo salvato dall’insieme di tutti quei risparmiatori che dovranno sopportare solo ingenti spese, che non hanno più alcuna possibilità di recupero dei loro risparmi e che devono sperare di non essere citati in causa dagli ex-dirigenti o altre parti coinvolte

Vi preghiamo di comunicare a tutti i Vostri conoscenti di non intraprendere azioni insensate e/o senza documenti probatori.

Vi chiediamo di rispondere a tale mail per comunicare se siete interessati a partecipare ad ulteriori serate di aggiornamento il cui costo offerta minima per l’organizzazione sarà però di 5,00 a partecipante.

Cordialità.

A presto Patrizio Miatello presidente Associazione Ezzelino III da Onara

 Dona il 5X1000 è possibile chiedere di destinare alla Associazione Ezzelino III da Onara il 5×1000 della propria dichiarazione dei redditi. Sarà sufficiente inserire CODICE FISCALE  90016870280 sul primo riquadro in alto a sinistra del modulo per la dichiarazione dei redditi.

Vedi ultimo articolo su PANORAMA.it https://ezzelinodaonara.org/2017/05/19/veneto-banca-prestiti-allegri-panorama/

PER ADERIRE AL PROGETTO GIUSTIZIA RISPARMIATORE BETTIOL-MAZZON-MIATELLO, RICHIEDI UN APPUNTAMENTO COMPILANDO IL MODULO al seguente link: https://ezzelinodaonara.org/come-aderire-al-progetto-giustizia-risparmiatore/

VENETO BANCA PRESTITI ALLEGRI PANORAMA GIUSTIZIA RISPARMIATORI BETTIOL-MAZZON-MIATELLO

Dona il 5X1000 è possibile chiedere di destinare alla Associazione Ezzelino III da Onara il 5×1000 della propria dichiarazione dei redditi. Sarà sufficiente inserire CODICE FISCALE  90016870280 sul primo riquadro in alto a sinistra del modulo per la dichiarazione dei redditi.

Stefano Caviglia PANORAMA

http://www.panorama.it/news/cronaca/consoli-veneto-banca-prestiti-allegri-e-trasferimenti-improvvisi/

 Gioielli da vivere sostiene GIUSTIZIA RISPARMIATORI

 

PANORAMA BANCHE & GIUSTIZIA RISPARMIATORI BETTIOL-MAZZON-MIATELLO CAMBIATO IL CORSO DELLA STORIA A FAVORE DEI RISPARMIATORI

Dona il 5X1000 è possibile chiedere di destinare alla Associazione Ezzelino III da Onara il 5×1000 della propria dichiarazione dei redditi. Sarà sufficiente inserire CODICE FISCALE  90016870280 sul primo riquadro in alto a sinistra del modulo per la dichiarazione dei redditi.

Progetto penale plurimo SOCI RISPARMIATORI progettato dal Prof. Avv. Rodolfo  Bettiol, dal Tributarista Loris Mazzon e dal Rag. Patrizio Miatello, partito il 18/10/2016 che aveva e ha l’obiettivo di acquisire gli atti probatori per i 2 reati di aggiotaggio e ostacolo alla vigilanza, per portare le Banche a una transazione, di fatto ha segnato e  indicato la strada portando Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca:
1) Ad approvare l’azione di responsabilità nei confronti degli ex vertici          ( 16/11/2106 Veneto Banca e 13/12/2016 Banca Popolare di Vicenza) precedentemente bocciata con la stessa compagine sociale.
2) A fare la proposta di transazione del 10/01/2017 con un esborso di € 660 milioni di euro + il 26% di tasse risparmiate a favore di 119.000 Soci che se pur insoddisfacente E’ STATO UN CASO UNICO NELLA STORIA  DELLA FINANZA.
3) A seguito dell’acquisizione degli atti dalla Procura di Roma in data 29/3/2017 ( a oggi siamo ancora i primi e gli unici ad avere i fascicoli), relativamente al procedimento contro Veneto Banca, abbiamo potuto fare le dovute pressioni per portare le Banche a modificare e migliorare i propri atteggiamenti nei confronti dei Soci Risparmiatori (ricordiamo che prima del 18/10/2016 nulla era accaduto e tutti hanno brancolato nel buio totale)
4) A modificare le condizioni dei Casi Sociali innalzando l’ISEE a € 26.000 includendo anche chi aveva già firmato la proposta di transazione del 10 gennaio 2017 a beneficio di circa 12000 soci RISPARMIATORI in estrema difficoltà.
Quanto sopra ha reso le nostre iniziative concrete , incisive a beneficio di migliaia di Risparmiatori che se anche insoddisfatti qualcosa hanno portato a casa, senza rischi e costi.

 Gioielli da vivere sostiene GIUSTIZIA RISPARMIATORI

Un «dominus» assoluto, non solo abituato a gestire Veneto Banca con la spregiudicatezza ormai nota fintanto che ne è stato al vertice, ma capace di esercitare il potere nei modi più spicci anche dopo, grazie all’influenza mantenuta sugli ex dipendenti. È il profilo di Vincenzo Consoli che emerge dalle carte dell’inchiesta della Procura di Roma sul crack dell’istituto di Montebelluna…..leggi tutto l’articolo

RICORDIAMO AI SOCI RISPARMIATORI  CHE C’E’ SEMPRE MENO TEMPO ,  PER ADERIRE AL PROGETTO GIUSTIZIA RISPARMIATORE BETTIOL-MAZZON-MIATELLO, RICHIEDI UN APPUNTAMENTO COMPILANDO IL MODULO al seguente link: https://ezzelinodaonara.org/come-aderire-al-progetto-giustizia-risparmiatore/

VENETO BANCA WELFARE CASI SOCIALI

UN’ALTRA OTTIMA NOTIZIA PER TUTTI I RISPARMIATORI ADERENTI AL NOSTRO PROGETTO E PER TUTTI COLORO CHE INTENDONO ADERIRVI 

WELFARE VENETO BANCA

CASI SOCIALI VENETO BANCA

 Sostiene GIUSTIZIA RISPARMIATORI

Ieri 10.05.2017 è stato diramato, da parte di Veneto Banca, il regolamento per il risarcimento previsto per i casi sociali.

I dettagli saranno illustrati nelle prossime serate che l’Associazione Ezzelino III da Onara stà per organizzare.

Potete comunque prenderne visione sul sito di Veneto Banca

Con soddisfazione, apprendiamo dalla lettura del regolamento che gran parte delle indicazioni fornite a Veneto Banca da parte dell’Associazione Ezzelino III da Onara hanno trovato accoglimento e andranno a rimborsare alleviando migliaia di risparmiatori traditi, ci auguriamo che anche Banca Popolare di Vicenza possa modificare il suo regolamento in linea alle nostre richieste.

vedi richieste in assemblea https://ezzelinodaonara.org/2017/05/01/assemblea-28-04-2017-banca-popolare-di-vicenza-e-veneto-banca/

Infatti:

1)   il calcolo del modello ISEE è stato rettificato. Per il calcolo di tale indicatore la Banca non considererà il costo storico di acquisto delle azioni ma il loro valore corrente cioè 0,10 (il calcolo precedente considerava il valore storico nei 15 mesi precedenti quindi escludeva gran parte dei risparmiatori). Ciò rimetterà in gioco migliaia di risparmiatori altrimenti potenzialmente esclusi a causa del fatto che senza tale rettifica le azioni si sarebbero dovute conteggiare al loro costo storico di acquisto;

2)   nei casi più gravi si arriverà al rimborso del 100% che potrà essere anticipato nel breve periodo;

3) anche per chi ha già in precedenza aderito alla transazione potrà richiedere “indennizzo Wellfare”

4)   restano aperte le trattative individuali quindi al di fuori dei casi sociali.

*sono esclusi da tale iniziativa tutti coloro che hanno già avviato azioni civili nei confronti della Banca, compresi tutti i risparmiatori che hanno avviato l’azione mediante l’Arbitro per le Controversie Finanziarie (A.C.F.). Ciò esclude dall’offerta molte persone che hanno intrapreso strade diverse rispetto a quella da noi progettata. I nostri assistiti quindi saranno privilegiati dall’esclusione di molti altri risparmiatori, godendo così di un plafond disponibile maggiore;

In sintesi tutti i nostri aderenti al progetto Giustizia Risparmiatori potranno portare avanti la strada della transazione individuale, come del resto Vi è già stato comunicato.

Pur comprendendo lo sforzo della Banca, tuttavia la nostra posizione rimane quella di considerare che ciò NON sia ancora del tutto sufficiente.

Non si possono delimitare i casi sociali a dei parametri esclusivamente reddituali e/o patrimoniali. Anche i possessori di redditi elevati e/o di patrimoni importanti sono casi sociali nella questione di Veneto Banca. E’ bene ricordare, che quanto successo in tale banca non è dovuto alla fluttuazione del mercato ma è la conseguenza di TRUFFE, RAGGIRI, IMBROGLI E COLLEGAMENTI MALAVITOSI della ex-dirigenza bancaria. Il tutto ora ben documentato.

Ed allora, se la nuova dirigenza dice di avere a cuore i risparmiatori truffati e dice di voler ricostruire la fiducia con il territorio, essa deve rimediare con senso di responsabilità ai danni causati dalla precedente gestione, dalla quale, senza alcun indugio, deve assumere le quanto più CHIARE DISTANZE.

E’ BENE RICORDARE ALLA NUOVA DIRIGENZA CHE PER TROVARE LA GIUSTA SOLUZIONE PER MIGLIAIA DI PERSONE, NON VENGONO RICHIESTE COMPLICATISSIME OPERAZIONI FINANZIARIE. SAREBBE SUFFICIENTE RIDURRE GLI SPRECHI E GLI ENORMI LUSSI CHE PURTROPPO SONO ANCORA PRESENTI ABBONDANTEMENTE IN BANCA. NESSUNO CHIEDE CHE I DIRIGENTI VADANO A LAVORARE IN BICICLETTA, O CHE I MANAGER FINANZIARI RINUNCINO ALLE LUSSUOSE TRASFERTE, O CHE VENGANO LICENZIATI CENTINAIA DI DIPENDENTI (magari fatalità quelli più scomodi). SI CHIEDE SOLO E SEMPLICEMENTE DI INDIRIZZARE LA GESTIONE BANCARIA VERSO UNA SOBRIETA’ CHE SIA RISPETTOSA DEI DANNI CAUSATI.

 

RICORDIAMO AI SOCI RISPARMIATORI  CHE C’E’ SEMPRE MENO TEMPO ,  PER ADERIRE AL PROGETTO GIUSTIZIA RISPARMIATORE BETTIOL-MAZZON-MIATELLO, RICHIEDI UN APPUNTAMENTO COMPILANDO IL MODULO al seguente link: https://ezzelinodaonara.org/come-aderire-al-progetto-giustizia-risparmiatore/

Ringraziamo i professionisti Prof. Avv. Rodolfo Bettiol e il Tributarista Loris Mazzon, che hanno ideato il progetto Penale Giustizia Risparmiatori che dal 18 ottobre 2016 ha concretamente ottenuto una serie di risultati e che resteranno nella storia, gli stessi si sono messi a disposizione con convenzioni particolari per i nostri aderenti, anche per questioni non legate alle banche essendo professionisti per servizi fiscali, consulenze tributarie, contenzioso diritto penale e civile , ristrutturazioni pianificazioni aziendali.

A presto Patrizio Miatello presidente Associazione Ezzelino III da Onara

 Dona il 5X1000 PER LA VERITA’ DEL PASSATO DEL PRESENTE PER AVERE GIUSTIZIA

Dona il 5X1000 è possibile chiedere di destinare alla Associazione Ezzelino III da Onara il 5×1000 della propria dichiarazione dei redditi. Sarà sufficiente inserire CODICE FISCALE  90016870280 sul primo riquadro in alto a sinistra del modulo per la dichiarazione dei redditi.

BANCHE & GIUSTIZIA RISPARMIATORI A CREAZZO VI 10 MAGGIO 2017

 Sostiene GIUSTIZIA RISPARMIATORI

RICORDIAMO  A TUTTI CHE C’E’ SEMPRE MENO TEMPO DA PERDERE, ADERISCI SUBITO AL PROGETTO GIUSTIZIA RISPARMIATORI COMPILA IL MODULO al seguente link: https://ezzelinodaonara.org/come-aderire-al-progetto-giustizia-risparmiatore/

Vicenza e di Veneto Banca, ci hanno insegnato a non fidarci mai del sistema bancario.

Dalle carte della Procura di Roma in nostre mani emerge, ormai senza nessuna ombra di dubbio, che gran parte del personale delle due banche era a conoscenza della gravissima situazione in cui versavano entrambi gli Istituti Bancari.

Nonostante ciò, solo pochissimi soggetti si sono astenuti dall’eseguire le direttive diramate dai vertici.

In tale cotesto la tutela del risparmiatore, che ricordiamo essere sempre una persona, è scomparsa.

Ma c’è un filo conduttore tra la vecchia dirigenza e la nuova dirigenza delle due banche ? ?

Processualmente, per ora, nulla lega la vecchia dirigenza a quella nuova.

Moralmente ed eticamente però, se con la vecchia dirigenza il concetto di persona è scomparso, ciò lo continua ad essere anche ora ed allo stesso modo per la nuova dirigenza.

Oggi tutti i dirigenti ci snocciolano formule tecniche in base alle quali essi sono costretti ad operare. A loro dire, non ci si può discostare dal risultato oggettivo.

Ciò sarebbe corretto, in un contesto però di normalità dove ogni parte ha fatto e fa diligentemente il suo ruolo.

Ma la situazione in Veneto Banca ed in Banca Popolare di Vicenza non si può certo definire normale. Migliaia e migliaia di risparmiatori sono stati derubati dei lori risparmi.

In sintesi, quindi, prima i risparmiatori sono stati calpestati a causa del non rispetto dei parametri oggettivi da parte delle banche; ora i risparmiatori non possono essere risarciti perché gli stessi parametri oggettivi non lo consentirebbero.

E’ comodo dunque scavalcare le regole quando ciò consente ingenti profitti e poi utilizzare la giustificazione  dei parametri oggettivi per non restituire i profitti realizzati in precedenza e spesso truffaldinamente.

Ma i parametri oggettivi che ci sono ora c’erano anche prima. Tutta la dirigenza attuale sapeva il contesto in cui volontariamente essa, in cambio di compensi enormi, sta operando.

Un contesto nel quale migliaia e migliaia di persone sono state truffate da chi, qualche minuto prima dell’attuale dirigenza, sedeva sulle stesse sedie dove si siedono ora i nuovi dirigenti.

Un contesto nel quale il primo parametro oggettivo e morale a cui adempiere, E’ RESTITUIRE IL MALTOTO A TUTTE LE PERSONE CHE SONO STATE TRUFFATE.

PERSONE CHE COME PRIMA E SENZA ALCUNA DISTINZIONE, ANCHE OGGI CONTINUANO INVECE AD ESSERE DIMENTICATE.

LA SITUAZIONE DELLA DUE BANCHE VENETE E’ CRITICA.

COMUNICHIAMO A TUTTI CHE STIAMO LAVORANDO PER COSTITUIRE UN COMITATO DI VIGILANZA PER TUTELA DEL RISPARMIO E DELLA PERSONA.

TALE COMITATO INTERAGIRA’ ATTIVAMENTE CON ALCUNE BANCHE, CON LE QUALI SIAMO IN TRATTATIVE, ED AVRA’ LA FUNZIONE DI TUTELARE A 360 GRADI I RISPARMI E LE PERSONE.

COMUNICHIAMO A TUTTI CHE GRAZIE AI PROFESSIONISTI A CUI L’ASSOCIAZIONE SI E’ RIVOLTA STIAMO PREDISPONENDO UNA SERIE DI INFORMATIVE RIVOLTE ESCLUSIVAMENTE AGLI ADERENTI PER IMPARARE A VEDERE PIU’ DA VICINO ALCUNI TEMI COSI’ TUTELANDO MEGLIO I NOSTRI INTERESSI E I NOSTRI DIRITTI.

IN QUESTA MAIL E’ ALLEGATO UN APPROFONDIMENTO CHE RIGUARDA LA LETTURA DELL’ESTRATTO CONTO BANCARIO.

Con l’occasione ricordiamo i prossimi incontri :

–       MERCOLEDI’ 10 MAGGIO ORE 20,45-22,30 Serata GIUSTIZIA RISPARMIATORI Sala AUDITORIUM

VIA MANZONI 1 – CREAZZO (VI)

A presto.

Piatrizio Miatello

Associazione Ezzelino III da Onara

PER LA VERITA’ DEL PASSATO DEL PRESENTE PER AVERE GIUSTIZIA

Dona il 5X1000 è possibile chiedere di destinare alla Associazione Ezzelino III da Onara il 5×1000 della propria dichiarazione dei redditi. Sarà sufficiente inserire CODICE FISCALE  90016870280 sul primo riquadro in alto a sinistra del modulo per la dichiarazione dei redditi.

ESTRATTO CONTO BANCARIO LENTE D’INGRANDIMENTO.PDF