Comunicato 14 luglio 2017

Gentili Soci Risparmiatori

VITTIME DA REATI BANCARI DI VENETO BANCA E BANCA POPOLARE DI VICENZA

colgo l’occasione per fare il punto della situazione “Banche Venete (Veneto Banca – Banca Popolare di Vicenza)” ed dell’operato dell’Associazione Ezzelino III da Onara, riassumendo in poche righe quelli che sono i fatti risultanti dall’analisi delle complesse vicende bancarie.

 

Come sapete, il famoso decreto 25.06.2017, stabilendo la liquidazione coatta amministrativa sia di Banca Popolare di Vicenza che di Veneto Banca (liquidazione tra l’altro da eseguirsi considerando le norme del Testo Unico Bancario), ha di fatto:

  1. a)cancellato la possibilità di arrivare a delle transazioni soddisfacenti con le due banche;
  2. b)stabilito l’improcedibilità pratica dei rimborsi per i casi welfare;
  3. c)eliminato la possibilità di citare, nei processi penali in corso, le due Banche come responsabili dei danni patiti dagli azionisti/risparmiatori.

 

Detto questo rimangono percorribili le seguenti strade, chiarendo fin da subito che le stesse risultano incerte.

 

1)   Insinuazione alla procedura di liquidazione coatta amministrativa. Ogni soggetto, come da istruzioni già diramate dall’Associazione, deve insinuarsi alle Procedure Liquidatorie in corso presso il Tribunale di Vicenza e/o presso quello di Treviso. La possibilità che dall’insinuazione derivi un ristoro per gli azionisti / risparmiatori è molto scarsa;

2)   Continuare nel Progetto Penale. Come detto, non si potrà agire contro le due Banche per chiedere la liquidazione dei danni patiti, ma si potrà agire contro gli imputati chiedendo la condanna degli stessi e tentando l’aggressione del loro patrimonio personale. Deve essere detto che, verosimilmente, gli imputati si saranno già privati dei propri patrimoni o che le loro consistenze non risulteranno capienti. E’ dunque molto probabile che si dovranno tentare delle azioni revocatorie.

3)   Chiedere l’intervento della politica al fine di accogliere la nostra proposta per la costituzione di un fondo di solidarietà per le vittime dei reati bancari ed in modo particolare per il reato di aggiotaggio, come da trattative e proposte al Governo in corso partite il 24 giugno 2017 vedi link proposte al Governo

https://ezzelinodaonara.org/2017/06/24/governo-gentiloni-stato-di-emergenza-veneto-banca-e-banca-popolare-di-vicenza/

 

In merito al punto 1) abbiamo già illustrato la procedura disponibile sul nostro sito  https://ezzelinodaonara.org/insinuazione-al-passivo-veneto-banca-e-popolare-di-vicenza/;

In merito al punto 3) vedi resoconto sui contatti avuti a Roma il 12 luglio 2017 abbiamo ottenuta la promessa di tutta la politica del fondo vittime da reato, che ora pretenderemo https://ezzelinodaonara.org/2017/07/12/ex-banche-venete-incontro-con-il-governo-a-palazzo-montecitorio-12-luglio-2017-fondo-vittime-banche/;

In merito al punto 2) , dal momento che per Veneto Banca abbiamo acquisito e studiato tutti gli enormi fascicoli processuali, ribadendo nuovamente per la dovuta chiarezza le problematiche della questione, ci farebbe piacere che si possa formare un gruppo di risparmiatori che, suddividendosi il costo per affrontare il processo, possa dare continuità al nostro Progetto al fine di evitare che anche questa questione finisca tra le troppe ingiustizie dimenticate dal nostro paese.

Per coloro che fossero veramente interessati e per calcolare la suddivisione delle spese pro-capite chiediamo di inviare una mail al seguente indirizzo: 

ezzelinofiscalemazzon@gmail.com

scrivendo

 

“sono interessato al punto 2 e chiedo di conoscere l’eventuale spesa per affrontare il processo”

 

Cordiali saluti.

Associazione Ezzelino III da Onara

Patrizio Miatello

Dona il 5X1000 PER LA VERITA’ DEL PASSATO DEL PRESENTE PER AVERE GIUSTIZIA E FUTURO è possibile chiedere di destinare alla Associazione Ezzelino III da Onara il 5×1000 della propria dichiarazione dei redditi. Sarà sufficiente inserire CODICE FISCALE  90016870280 sul primo riquadro in alto a sinistra del modulo per la dichiarazione dei redditi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...