Domande in Audizione Viola 7 novembre Commissione Parlamentare liquidatori ex Banche Popolari Venete

Illustre Presidente Sen Pierferdinando Casini Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema bancario e finanziario

Illustre Sen. Marino Mauro Maria

Illustre On. Renato Brunetta

in relazione alle vicende di Veneto Banca e di Banca Popolare di Vicenza ed in previsione anche dell’incontro con il Dott. Viola, sottoponiamo alla Vostra attenzione i seguenti punti:

1) ritemiamo utile, dal momento che i professionisti della nostra associazione Prof. avv. Rodolfo Bettiol e Tributarista Loris Mazzon hanno già studiato in dettaglio i fascicoli processuali per Veneto Banca, che ci fosse la presenza dei rappresentanti delle associazioni  dei Risparmiatori a supporto del Vostro lavoro;

2) rimane da affrontare, valutare e dirimere la questione dei risparmiatori “scavalcati” nell’evasione degli ordini di vendita-rinegoziazione delle azioni da parte delle due banche. In estrema sintesi si tratta di migliaia di persone che hanno correttamente presentato ai due istituti l’ordine di vendita delle azioni possedute e che si sono visti scavalcati nell’evasione di tali ordini da chi non aveva presentato nessuna richiesta scritta o aveva presentato richiesta in un periodo successivo rispetto ai primi. Nella operazione di ristoro volontario promossa dalle due banche i dirigenti delle stesse hanno sempre affermato che la lista degli scavalcati era stata diramata da C.O.N.S.O.B.. Tale lista non è mai stata diffusa. Non è stato dunque possibile confrontare la stessa con gli ordini di vendita forniteci dai molti risparmiatori. Dalle notizie emerse questa questione lascia importanti zone d’ombra.

3) rimangono da affrontare, valutare e dirimere le questioni revocatorie transazioni eseguite all’interno del perimetro piattaforme risarcitorie;

4) rimangono da affrontare, valutare e dirimere le questioni legate alle transazioni eseguite fuori perimetro delle piattaforme risarcitorie elaborate dalla banche e portate a termine dagli istituti stessi. Con quali criteri i dirigenti delle banche hanno scelto i soggetti fuori perimetro piattaforma con i quali hanno transato?

5) rimangono da affrontare, valutare e dirimere le questioni legate ai reati di mendacio bancaria. Ingenti finanziamenti sono stati concessi pur a fronte di chiare ed inequivocabili situazioni di insolvibilità e/o di mancanza di patrimonializzazione e/o di mancanza di redditività. Finanziamenti spesso concessi a soggetti che presentavano documentazione inequivocabilmente artefatta. Soggetti ancora esistenti e/o in attività. Che azioni i liquidatori intenderebbero intraprendere?

Queste solo in sintesi alcune questioni che sottoponiamo alla Vostre attenzione.

Risposte dr Viola e Liquidatori
Tutte le domande sono state formulate dai Parlamentari, e registrate pubblicamente, i liquidatori hanno risposto in maniera fumosa senza dare risposte certe, con una serie di riserve rinviando risposte per iscritto.

Cordialità.
Ezzelino III da Onara
Giustizia Risparmiatori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...