All’ ONU IL RISPARMIO TRADITO EX POPOLARI VENETE ASPETTANDO IL FONDO VITTIME DA REATO FINANZIARIO BANCARIO

PORTEREMO IL TEMA DEL NORD EST E DELLE EX POPOLARI VENETE ALL’ONU a Ginevra

In attesa che il Governo con l’approvazione della legge di Stabilità 2017, porti a compimento l’adozione come da emendamento n° 2960 10/11/2017 per l’istituzione del Fondo per le vittime dei reati finanziari bancari compiuti dagli amministratori delle Banche che hanno azzerato il risparmio di oltre 205.000 famiglie, l’Associazione Ezzelino III da Onara assieme all’Associazione Sovranazionale del Veneto , sono state accreditate presso l’organizzazione delle Nazioni Unite, presso la quale daranno voce al dramma economico, finanziario e sociale che sta travolgendo il Nord-Est.

Abbiamo scelto questa strada, perché una delle prerogative dell’ONU è quella di sviluppare le relazioni amichevoli tra le nazioni sulla base del rispetto del principio di uguaglianza tra gli Stati , oltre che quella di promuovere la cooperazione economica e sociale;

All’ONU, ricorderemo che il Veneto, che è stato nazione libera e sovrana per più di mille anni, non potrà mai dimenticare i sacrifici che si sono resi necessari per creare l’immensa ricchezza che le famiglie e le imprese venete, sono state capaci di generare per sé e per i propri figli.

Faremo notare che il mondo sta attraversando un periodo di grandi cambiamenti e che l’economia mondiale vive in una bolla destinata a scoppiare.

Quando succederà, milioni di famiglie saranno sacrificate sull’altare della finanza speculativa, quella finanza che in questi anni, sta effettuando la più grande ridistribuzione di ricchezza dai poveri verso i ricchi, come mai visto nella storia.

All’ONU, diremo che la liquidazione delle 2 banche popolari venete, che ha azzerato i risparmi di centinaia di migliaia di famiglie, è solo la dimostrazione della forza distruttrice che deriva dal privilegio di poter concedere credito in maniera arbitraria, soprattutto se tale potere viene concesso ad amministratori senza scrupoli e loro sodali, capaci solo di incassare compensi milionari senza rischiare nulla.

Vogliamo che tutte le nazioni capiscano che la società veneta è sempre stata capace di progredire, proprio perché le migliaia di famiglie di imprenditori veneti, mettevano in gioco il loro risparmio, accettavano dei rischi e conoscevano i sacrifici che derivavano dall’essere imprenditore e di tutto questo avevano profondo rispetto.

Queste sono le fondamenta della nostra economia, queste sono le fondamenta del nostro popolo.

Su queste basi l’Onu deve  ricreare un nuovo equilibrio ed un’equa redistribuzione della ricchezza.

Solo in questo modo i popoli dell’Europa e del mondo intero potranno trovare pace e prosperità.

L’associazione Ezzelino III da Onara

Il presidente Patrizio Miatello

P.S. Quanto sopra deve dare la giusta spinta a tutta politica che venga votato all’unanimità l’emendamento 2960 del 10/11/2017, per l’istituzione del Fondo vittime da reato finanziario bancario è necessario, per dare una svolta a questa triste storia del risparmio tradito, anche agli occhi di tutto Mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...