FONDO RISTORO FINANZIARIO ELIMINA PALETTI FONDO TAVOLA ROTONDA CON IL SOTTOSEGRETARIO PIER PAOLO BARETTA MESTRE

Mestre 06 aprile 2018 Risparmio tradito:

questa sera a Mestre importante appuntamento per il Fondo di ristoro risparmio tradito per le vittime di reati finanziari approvato il 27 dicembre 2017 dal Parlamento all’unanimità. Vi parteciperanno numerose associazioni di consumatori, sia del Veneto che del Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Marche, Toscana, Lazio che prenderanno parte a una tavola rotonda con il sottosegretario all’ Economia Pier Paolo Baretta. Alla tavola rotonda discuteranno Patrizio Miatello in rappresentanza di Ezzelino III da Onara, Prof. Rodolfo Bettiol progetto elimina paletti del fondo Loris Mazzon ,  Franco Conte di Codacons Veneto, Barbara Puschiasis di Consumatori Attivi, Fulvio Cavallari di Adusbef Veneto e Valter Rigobon di Adiconsum Veneto, Giovanna Capuzzo Federconsumatori Veneto,  Gianfranco Tamburini Federconsumatori Fvg , Assopopolari Veneto , Apindustria Ivan Palasgo, Casa del Consumatore , Unione Nazionale Consumatori, Confedercontribuenti Veneto delega Belluco ,  Lega Consumatori,  Azzerati  Cari Ferrara, azzerati 4 banche centro sud Milena Zaggia, Azione Vitale Dario Pozzobon, ADOC in delega, Comune di Venezia delega consigliera, Regione Veneto  lettera del presidente Luca Zaia  .

C’ è la certezza che la soluzione ai disastri provocati dal dissesto delle banche venete  e del centro sud, sia innanzitutto di natura politica, pur sapendo che la dotazione del fondo istituito dalla Finanziaria 2018, 100 milioni in 4 anni è insufficiente , ma il collegamento alla legge 266/2005 dei conti dormienti che ne garantisce gran parte della futura alimentazione ha aperto una concreta via da parte della politica di risolvere concretamente il danno subito dai risparmiatori. L’ incontro sarà l’ occasione per provare a sciogliere alcuni dubbi sui criteri di accesso che verranno definiti dal decreto attuativo, in particolare sul fatto che l’ ammissione ai risarcimenti del Fondo dovrà essere senza nessun tipo di paletti,  e completamente aperta a tutti gli azioni danneggiati con la massima semplificazione di gestione delle pratiche da presentare all’ANAC.

C
Y
R

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *