Truffati dalle banche, emendamento alla manovra: “Potranno sempre fare causa”

Con la modifica alla legge di Bilancio presentata in commissione, i risparmiatori potranno sempre agire in giudizio per il risarcimento di quella parte del danno che non viene rimborsata dal Fondo ad hoc. Il sottosegretario Bitonci: “Il ristoro del 30% deve essere considerato un acconto, acceleriamo i tempi di erogazione e incrementiamo lo stanziamento finanziario per aumentare la percentuale del ristoro attraverso ulteriori disponibilità fino a 2,5 miliardi provenienti da fondi dormienti”. Così il sottosegretario all’Economia illustra la modifica alla manovra che aumenta le disponibilità del fondo dal 2022 al 2026, ‘pescando’ sempre dai conti dormienti. “

di F. Q. | 16 Novembre 2018

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO IL FATTO QUOTIDIANO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *