Tutti gli articoli di Ezzelino3-onara

FIR indennizzo risparmiatori traditi atto finale

FIR, LE ASSOCIAZIONI AL GOVERNO: «MANTENGA LE PROMESSE» | 25/09/2020″
  • 25/09/2020
TG Vicenza 25/09/2020 – VICENZA – Fondo indennizzo risparmiatori incalzano le associazioni: «il governo mantenga le promesse e cominci a pagare gli indennizzi» || Fondo indennizzo risparmiatori, non ci sono scadenze per i rimborsi ma le associazioni chiedono al governo di mantenere la promossa di cominciare a pagare gli indennizzi da fine settembre massimo primi di ottobre. – Intervistati DANIELE PESCO (Presidente commissione bilancio Senato), PATRIZIO MIATELLO (Presidente Associazione Ezzelino III° da Onara) – Servizio Gabriella Basso, immagini Redazione Medianordest, montaggio Simone Squarcina – Segui Rete Veneta anche sul digitale terrestre! Visita il sito www.reteveneta.it

F.I.R NO AI PERDI TEMPO FONDO RISPARMIATORI PASSATO PRESENTE FUTURO

Mai come ora, tutti dovrebbero chiedere le stesse cose :
1) Inizio pagamento entro fine settembre 2020 indennizzi del 30% delle 144000 domande inserite (che a seguito interpello Tributarista Loris Mazzon ha chiarito il reddito superando quindi il problema anticipo 40% pre-controlli per le tempistiche agenzia entrate reddito e patrimonio)
2) No proroghe, chiedere proroghe in questo momento di crisi apocalittica, significa dare ancora una volta la possibilità che venga tutto rinviato con il concreto rischio che nessuno prenda niente, il tempo perso del passato sulle spalle dei risparmiatori (tanti defunti) a questo punto deve insegnare senza scusanti.
3) Morte Risparmiatori post inserimento domanda indennizzo, abbiamo posto alla CONSAP il problema in quanto da Agosto 2019 a oggi c’è stata un’altissima mortalità di risparmiatori, in data posteriore all’inserimento della domanda F.I.R., pregando Consap che l’eventuale procedura dei successori sia la più semplice possibile.

A presto

Patrizio Miatello

Prof. Avv. Rodolfo Bettiol

Tributatista Loris Mazzon

FONDO INDENNIZZO RISPARMIATORI VIA DEFINITIVO

A tutti i Risparmiatori

Comunichiamo che oggi è stato confermato che a partire dal prossimo fine settembre, inizieranno i bonifici per gli indennizzi F.I.R.

Confermiamo che, in relazione all’interpello del Tributarista Mazzon Loris, la Commissione tecnica e CONSAP, hanno disposto una procedura grazie alla quale il problema è stato risolto.

Con ciò, si è dato esempio concreto di come l’interazione tra pubblico e privato, se basata su lealtà, professionalità, competenza e rispetto reciproco, diventi la chiave di svolta per questo nostro Paese.

Dopo le estenuanti battaglie partite dal luglio 2017 per fare istituire il fondo, dopo l’intelligente accelerata stimolata da quanto successo negli ultimi giorni, grazie al Prof. Rodolfo Bettiol, al Tributarista Loris Mazzon, al supporto dei risparmiatori che ci hanno sempre dato fiducia e grazie a tutti gli Enti ed Istituzioni che hanno individuato in Ezzelino un interlocutore serio senza farsi sviare dai numeri proclamati da altre realtà, a questo punto siamo più che fiduciosi che fra poco tempo (qualche mese) arriveranno i primi bonifici.

A presto

Patrizio Miatello

Tributarista Loris Mazzon

Prof. Avv. Rodolfo Bettiol


FONDO INDENIZZO RISPARMIATORI , ANCORA INGHIPPI BUROCRATICI – STOP ALLE PERDITE DI TEMPO| 01/08/2020 TG Reteveneta

01/08/2020 TG Reteveneta – VICENZA – Fondo indennizzo risparmiatori, continuano gli inghippi burocratici preannunciati e individuati da tempo dal Tributarista Loris Mazzon che ora devono essere immediatamente risolti e non devono fare perdere tempo per gli indennizzi.

– Intervistati PATRIZIO MIATELLO (Presidente associazione Ezzelino III° da Onara)

– Tributarista Loris Mazzon

Servizio Gabriella Basso, immagini Redazione Medianordest

Lettera aperta Fondo Indennizzo Risparmiatori

Gentili Risparmiatori,

Gentili Associazioni,

ci si riferisce alle considerazioni sollevate a seguito della risposta all’interpello presentato dal Tributarista Mazzon Loris relativo ai requisiti reddituali per l’accesso al fir.

Nel Corriere della Sera (Corriere del Veneto vedi allegato) del 31/07/2020 vengono riportate dichiarazioni provenienti da altre Associazioni in base alle quali le stesse affermerebbero che se non fosse stato inviato l’interpello non sarebbe successo nulla e che pertanto criticano la stessa presentazione dell’interpello.

Si precisa quanto segue:

  1. non vengono citati i motivi del perché, a dire di tale Associazioni, non sarebbe successo nulla di fronte ad una domanda errata rispetto al dettato di una norma;
  2. tutti i professionisti dovrebbero agire in base a scienza e coscienza. Davanti ad una circostanza che può avere ripercussioni negative per il proprio assistito, il professionista, ha l’obbligo professionale, etico nonché morale, di esporre al proprio assistito la reale situazione in modo da renderlo consapevole di tutti gli scenari che si possono presentare. Se il vostro medico non vi dicesse che avete una patologia dalla quale potete guarire ma che se non detta potrebbe avere per voi delle conseguenze pesanti, ne sareste contenti e soddisfatti???

Il problema reddituale rispetto alla compilazione della domanda del F.I.R. era stato da inizio del 2020 già posto alla attenzione delle altre associazioni , alcune delle quali hanno preferito far finta che il problema non sussistesse e continuare a raccogliere  il numero più alto di domanda da presentare.

L’Associazione Ezzelino da Onara ed i professionisti ai quali la stessa si rivolge per assistere al meglio i propri Associati, ha continuato nella consueta linea della professionalità e della puntualità. Ogni questione è analizzata con dettaglio e precisione, i problemi eventualmente riscontrati vengono segnalati sempre in una ottica di fattiva collaborazione con tutti gli enti interlocutori. Non si potrà mai concordare sul fatto che il comportamento più opportuno sia quello di nascondere la testa sotto la sabbia e di mandare allo sbaraglio i propri assistiti senza renderli edotti di tutte le problematiche.

Nel merito incontrovertibile dei numeri.

C’è da osservare poi che molte Associazioni, con vanto, dichiarano di aver redatto migliaia di domande affermando pertanto di essere le più significative dal punto di vista numerico. Ciò non produce però alcun automatismo qualitativo.

Dunque sorgono alcuni interrogativi:

  1. come mai, dato per l’appunto, il numero elevato di domande presentate nessuno si è accorto del problema? Verrebbe quindi da aggiungere, come sono state fatte queste domande? Per i forfetari bastava solo un click come da molti sostenuto, puntando ad una logica di significativa raccolta numerica a basso costo?
  2. se invece il problema era noto come mai, dato il numero elevato di domande, non ci si è fatto carico di evidenziarlo in modo da tutelare i propri assistiti?
  3. se invece il problema era noto ma riguardante pochi risparmiatori e pertanto sottaciuto, quali sono stati i criteri in base ai quali si sono scelti i risparmiatori cavie?

La risposta a tutte le domande ha, in ogni caso, un significato sconsolante per il risparmiatore.

Nulla è facile, purtroppo i problemi non si risolvono ne’ con gli slogan ne’ facendo finta che le difficoltà non esistano o scaricando colpe ad altri per nascondere le proprie.

La matematica, i numeri, sono fantastici, non lasciano spazi a dubbi di nessun genere. Chi cerca di approfittarsi degli stessi per questioni diverse rispetto alla loro natura soggiace automaticamente alle loro regole che determinano spietatamente la bontà del lavoro svolto. In ogni settore.

A presto

Patrizio Miatello  

fondo indennizzo risparmiatori consap
indennizzo risparmiatori

VILLAROSA M5S: FIR, EFFICIENZA PROCEDURA INTEGRAZIONE; DT A LAVORO SU TRACCIATO BONIFICI

In allegato inviamo mail ricevuta dal Sottosegratario di Stato on Alessio Villarosa, della quale ne siamo onorati, ma sopratutto siamo felici del fatto che lo stesso abbia comunicato che stanno lavorando “nei tracciati per i bonifici” ai risparmiatori e che conferma il suo indiscutibile fattivo immenso impegno nella vicenza della tutela dei risparmiatori traditi dalle banche con l’obiettivo di dare inizio al più presto ai primi indennizzi, per la conferma e il buon fine del primo e unico fondo statale al mondo che indennizzi dei risparmiatori con risorse dai conti dormienti prescritti.

Quanto sopra è, e sarà la conferma di un vero e unico cambiamento epocale.

Fiduciosi a presto

Cordiali saluti

Patrizio Miatello Presidente ass.ne Ezzelino III da Onara

Prof.Avv. Rodolfo Bettiol

Tributarista Loris Mazzon
———- Forwarded message ———
Da: Segreteria Villarosa <segreteria.villarosa@mef.gov.it>
Date: ven 24 lug 2020 alle ore 17:13
Subject: VILLAROSA M5S: FIR, EFFICIENZA PROCEDURA INTEGRAZIONE; DT A LAVORO SU TRACCIATO BONIFICI
To:

VILLAROSA M5S: FIR, EFFICIENZA PROCEDURA INTEGRAZIONE; DT A LAVORO SU TRACCIATO BONIFICI  

Roma, 24 luglio. Ringrazio il Presidente dell’Associazione Ezzelino III da Onara, Patrizio Miatello, per i complimenti ricevuti per l’efficienza del sistema di integrazione documentale delle pratiche. Abbiamo consentito a tutti i risparmiatori di depositare la propria istanza, anche se priva di tutti i documenti. La Commissione Tecnica, durante l’esame delle pratiche, se riscontra l’assenza delle formalità prescritte, per il tramite della Segreteria Tecnica del FIR, avvia la richiesta di integrazione documentale. Il Presidente Miatello, con le sue congratulazioni, certifica che la procedura di integrazione si sia conclusa entro due giorni lavorativi. Ringrazio nuovamente il Presidente Miatello per la collaborazione e per l’alto senso di responsabilità istituzionale palesata nel continuo confronto. In altri casi, con particolare rammarico, continuo a riscontrare inutili critiche e strumentalizzazioni volte esclusivamente a maturare una visibilità politica nel territorio che corre il rischio di diffondere un ingiustificato panico tra i risparmiatori. Invito tutti ad un sano e sincero confronto con le Istituzioni, il mio obiettivo è indennizzare nel più breve tempo possibile ed in questo progetto ho ricevuto l’autorevole appoggio del Ministro Di Maio, che ringrazio. Lasciamo lavorare serenamente il magistrato Servello, che sta facendo un ottimo lavoro. Il Dipartimento del Tesoro sta definendo gli ultimi aspetti della procedura di bonifico per far partire concretamente l’erogazione degli indennizzi sulle pratiche già deliberate positivamente dalla Commissione tecnica. Lo annuncia in una nota il Sottosegretario di Stato Alessio VILLAROSA

AL GOVERNO DIFFERIMENTO IMPOSTE IN SCADENZA AL PROSSIMO 20 LUGLIO

Ritenendo che la situazione economica sia gravemente peggiorata, oltre alle migliaia di risparmiatori traditi anche milioni di famiglie e imprese non potranno fare fronte alla prossima scadenza delle imposte di lunedì 20 luglio, abbiamo chiesto al Governo un intervento concreto e immediato, nel differimento della scadenza, onde evitare il crearsi di inutili contenziosi causati e peggiorati da una forza maggiore della PIAGA PANDEMICA COVID 19.
Sono in corso contatti fra i nostri professionisti e il Governo, augurandoci che la nostra proposta sia messa in pratica per alleviare le pene di milioni di Italiani, porgiamo cordiali saluti
Patrizio Miatello
In allegato proposta inviata ieri al Governo.
Da: Ezzelino da Onara<ezzelino.onara@gmail.com>
Date: gio 16 lug 2020 alle ore 10:43
Subject: DIFFERIMENTO IMPOSTE URGENTE
To: <presidente@pec.governo.it>
Illustre Presidente del Consiglio Giuseppe Conte

A tutto il Governo
in relazione alla crisi economica in atto, ulteriormente aggravata dalle note vicende Covid-19
si chiede che il Governo intervenga per differire il pagamento delle imposte relative al periodo d’imposta 2019 per tutti i contribuenti e non solo per i titolari di partita iva.

Ulteriormente si chiede una modifica delle norme regolamentanti gli acconti d’imposta relativi al 2020.

In attesa porgiamo cordiali saluti
Prof. Avv. Rodolfo Bettiol
Tributarista Loris Mazzon

Patrizio Miatello

Accrediti predisposti Doppi addebiti F24 da parte di Agenzia delle Entrate

😡🙂Doppi addebiti F24😡🙂
Gentili tutti

dopo giorni e notti estenuanti con il professionista Tributarista Loris Mazzon sono stati disposti i riaccrediti di tutti i doppi addebiti.

Invitiamo a controllate in ogni caso la lista movimenti.

Ringraziamo i tecnici del MEF ed il sottosegretario per la immediata disponibilità.

Ora buon sereno riposo a tutti.

Nb nel caso qualcuno di voi non riceva il riaccredito ci scriva urgentemente perché entro lunedì 22 giugno 2020 il tutto deve essere riaccreditato.

Tributarista Loris Mazzon

Prof. Rodolfo Bettiol

Patrizio Miatello

Corriere della Sera Veneto domenica 21 giugno 2020

GRAVISSIMO BANCHE DOPPI ADDEBITI F24 AGGRAVA DOPPIAMENTE LA PIAGA COVID

Illustre Presidente del Consiglio Giuseppe Conte

Illustre Ministro Roberto Gualtieri

Illustre Ministro Federico D’Incà

Illustre Sottosegretario Alessio Villarosa

Illustre Sottosegretario Pier Paolo Baretta

A tutto Il Governo

Gentili tutti, molte banche e poste italiane hanno eseguito per errore dei loro sistemi informatici dei doppi addebiti in relazione ai modelli F24 in scadenza il 16.06.2020.

Pertanto invitiamo tutti i contribuenti Italiani a controllare i conti correnti. 

Per poste italiane sono stati pagati tutti doppi.
Chiediamo al Governo di verificare il gravissimo episodio, e intervenire con una procedura automatica di restituzione onde evitare oneri e perdite di tempo ai contribuenti già duramente colpiti dalla piaga COVID.

Errori gravissimi di doppi addebiti errati nei conti correnti dei cittadini da parte degli Istituti bancari sono da estirpare definitivamente, errori gravissimi di doppi addebiti errati nei conti correnti dei cittadini Italiani in momenti drammatici come questo di COVID….??

Confidiamo nel Governo che intervenga immediatamente

Confidiamo nelle Banche che ritornino a fare il loro onesto lavoro di supporto in questo difficilissimo momento.

In urgentissima attesa 

Tributarista Loris Mazzon

Prof. Rodolfo Bettiol

Patrizio Miatello presidente associazione ezzelino