Incontro con Parlamentari Fondo decreti attuati senza paletti subito

Ai Gruppi Parlamentari
Movimento 5 Stelle
Lega
PD
Forza Italia
Fratelli d’Italia
LEU
Misti
Come rappresentanti dei Risparmiatori traditi dalle banche Venete e del Centro Sud, che sono in attesa  dei decreti attuativi presso i gli uffici del Consiglio di Stato per il successivo invio al Ministero dell’Economia e delle Finanze per la firma del Ministro Pier Carlo Padoan, ricordando che l’istituzione del fondo è stata votata con Legge n 205 del 27/12/2017 commi 1106-1109 all’unanimità, in questi giorni la stampa ha divulgato notizie sul fondo che hanno creato uno stato di depressione generale estremamente grave con il concreto rischio di gesti irreparabili, che stanno impegnando le nostre associazioni in vere e proprie attività di salvataggio in estremis.
 
Chiediamo la possibilità che una nostra delegazione venga incontrata e ascoltata  presso i Vostri Uffici Palazzina Gruppi Montecitorio a Roma
Per Domani mercoledì 16 maggio 2018 se possibile dalle ore 16,30 alle ore 17,30, per sollecitare e sbloccare lo stato dei decreti attuativi presso gli uffici del Consiglio di Stato.
 
Alleghiamo l’allarme sociale già lanciato ai Prefetti e a tutte le Istituzione ,  relativamente al rischio di suicidio che 574 persone seguite dal servizio USL Regionale In-Oltre tel 800 33 43 43, (https://ezzelinodaonara.org/2018/05/10/fondo-di-ristoro-finanziario-deve-salvare-vite-decreti-attuativi-tempo-scaduto-da-troppo-tempo/ ) e di una concreta possibilità di una apocalisse economica in atto che sta compromettendo la continuità e sopravvivenza del sistema economico Nord Est e conseguentemente di tutta Italia   (vedi link https://ezzelinodaonara.org/2018/02/23/emergenza-sociale-gestione-npl-banca-popolare-vicenza-e-veneto-banca-in-l-c-a/ )
 
Nel ringraziarVi anticipatamente per l’incontro di domani 16 maggio porgiamo cordiali saluti elencandovi i nominativi  rappresentanti  dei risparmiatori e le loro associazioni 
 
Associazioni Unite per il Fondo

Ezzelino III da Onara Patrizio Miatello portavoce 3357431389

Prof. Avv Rodolfo Bettiol Tributarista Loris Mazzon

CODACONS  Franco Conte Ignazio Conte

ADUSBEF  Fulvio Cavallari

Adiconsum Valter Rigobon 

Federconsumatori Giovanna Capuzzo

Adoc Sergio Taurino

Azione Vitale Dario Pozzobon

Milena Zaggia, Giovanna Mazzoni, Patrizio Miatello – promotore Giornata Nazionale  Risparmio Tradito Roma 04 Ottobre 2018 per tutti i Risparmiatori Traditi di tutta Italia 

Lega Consumatori Erica Zanca

Confedercontribuenti Alfredo Belluco Muzio Gianfranco

Unione Nazionale Consumatori Antonio Tognoni 

A.N.L.A. Lando Ambruzzoni 

Senior Italia già Federanziani Veneto Vincenzo Giglio

Apindustria Veneto Ivan Palasgo

Consumatori Attivi  Barbara Puschiasis Emi Puschiasis Sabbadini Ernesto Raffaele Bizzozer Denise di Brazzà

Info Patrizio Miatello tel 3357431389

La verità sul fondo risparmiatori

Stefano Caviglia

– 

“I decreti attuativi sono al Consiglio di Stato. Aspettiamo solo che tornino per la firma del ministro Padoan”. Il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta scandisce bene le parole, per smentire nettamente che la legge istitutiva del fondo per i risparmiatori truffati dalle banche, che in tanti aspettano con trepidazione, sia su un binario morto come ipotizzato nelle dichiarazioni del deputato 5 Stelle Alessio Villarosa in questo articolo. “Al contrario” aggiunge “auspichiamo che si faccia più in fretta possibile: c’è ancora tempo, prima dell’insediamento del nuovo governo, per dare attuazione alla legge ”.

Leggi l’intero articolo di PANORAMA il di ristoro finanziario 
APPELLO A TUTTI I POLITICI FATE TUTTI QUALCOSA MANTENETE LA LEGGE 205/17 CHE AVETE VOTATO IL FONDO VA FATTO SUBITO NON TRADITE I RISPARMIATORI TRADITI.

 

DOVE SONO I DECRETI ATTUATIVI ?

PERCHE’ NON VENGONO PUBBLICATI IN GAZZETTA UFFICIALE ?

La firma dei decreti attuativi del fondo di ristoro finanziario è necessaria entro oggi o domani .

Ricordiamo la gravissima situazione più volte sottoposta a tutti i gruppi parlamentari che ha portato alla firma della legge visto il pericolo:

N . 574 persone a rischio concreto di suicidio,

N. 8.000 risparmiatori in cura psicologica ( dati servizio Regionale In-Oltre tel 800 33 43 43),

N. 27.500 imprese compromesse che stanno fallendo,

N. 300.000 ipoteche a rischio di esecuzione solo nel Nord est dati di bilancio delle ex banche popolari venete.

La situazione era ed è giunta a un punto irreversibile i decreti attuativi devono essere firmati fra oggi e domani dato che tutte le forze politiche hanno votato il fondo all’unanimità, sapendo la grave e rischiosa situazione.

Chi ha ostacolato il fondo o lo ostacolasse o impedisse l’immediata attuazione dovrà assumersi  la responsabilità di quelle migliaia di situazioni ormai giunte allo stremo delle forze.

Attenzione il tempo è finito da tempo e la mancata applicazione e attuazione della legge farà ricadere le colpe a chi l’ha votata e per ora ostacolarla,  il rischio della  più grande Apocalisse finanziaria di tutti i tempi, purtroppo è già in atto. Che il Cielo ci aiuti

FIRMATE I DECRETI ATTUATIVI PER LA PUBBLICAZIONE IN GAZZETTA UFFICIALE,  PERCHE’ TUTTO NON SI  TRASFORMI IN UNA APOCALISSE ECONOMICA CHE CI TRAVOLGERA’ TUTTI

Associazioni Unite per il Fondo

Portavoce Patrizio Miatello tel 3357431389

1) CODACONS Franco Conte

2) ADUSBEF Fulvio Cavallari

3) Adiconsum Valter Rigobon

4) Federconsumatori Giovanna Capuzzo

5) Adoc Sergio Taurino

6) Lega Consumatori Erica Zanca

7) Confedercontribuenti Alfredo Belluco

8) Unione Nazionale Consumatori Antonio Tognoni

9) Casa del consumatore Elena Bertorelli

10) A.N.L.A. Lando Arbizzani

11) Senior Italia già Federanziani Veneto Vincenzo Giglio

12) Apindustria Veneto Ivan Palasgo

13) Consumatori Attivi  Barbara Puschiasis

14) Azione Vitale Dario Pozzobon

15) Azzerati Ferrara Milena Zaggia

16) Movimento Risparmiatori Traditi Giovanna Mazzoni

17) Ezzelino III da Onara Giustizia Risparmiatori Patrizio miatello Prof. Rodolfo Bettiol, Tri. Loris Mazzon

 

FONDO DI RISTORO FINANZIARIO DEVE SALVARE VITE DECRETI ATTUATIVI TEMPO SCADUTO DA TROPPO TEMPO

Illustri tutti

Alla Presidente del Senato on.le Maria Elisabetta Alberti Casellati

Al Presidente Camera on.le  Roberto Fico

Ai leader dei Partiti:

Coalizione Centro Destra   on.le Matteo Salvini

M5S  on.le Luigi Di Maio

PD on.le Maurizio Martina

M5S Villa Rosa Alessio Mattia

Pd su Graziano Delrio e Andrea Marcucci

Lega, Gian Marco Centinaio e Giancarlo Giorgetti

Forza Italia  Mariastella Gelmini e Anna Maria Bernini,

Fratelli d’Italia Fabio Rampelli Stefano Bertacco

Gruppo Misto Loredana De Petris, Federico Fornaro (LEU)

Ai leader dei Partiti:

Coalizione Centro Destra   on.le Matteo Salvini

M5S  on.le Luigi Di Maio

PD on.le Maurizio Martina

A tutti i Parlamentari che hanno votato all’unanimità la legge del fondo

A tutti i Nuovi Parlamentati

Ministro Padoan

Sottosegretario Pier Paolo Baretta

A tutti gli organi di stampa

legge Bilancio n. 205 27/12/2017 – Fondo di ristoro finanziario dare attuazione e risorse per risarcire risparmiatori traditi – I DECRETI ATTUATIVI DOVEVANO ESSERE FIRMATI ENTRO IL 30 APRILE 2018, TUTTI I PARLAMENTARI HANNO VOTATO ALL’UNANIMITA’, TUTTI I PARLAMENTARI ERANO E SONO CONCORDI  SULLA PARTENZA DEL FONDO.

DOVE SONO I DECRETI ATTUATIVI ?

PERCHE’ NON VENGONO PUBBLICATI IN GAZZETTA UFFICIALE ?

La firma dei decreti attuativi del fondo di ristoro finanziario è necessaria entro oggi o domani .

Ricordiamo la gravissima situazione più volte sottoposta a tutti i gruppi parlamentari che ha portato alla firma della legge visto il pericolo:

N . 574 persone a rischio concreto di suicidio,

N. 8.000 risparmiatori in cura psicologica ( dati servizio Regionale In-Oltre tel 800 33 43 43),

N. 27.500 imprese compromesse che stanno fallendo,

N. 300.000 ipoteche a rischio di esecuzione solo nel Nord est dati di bilancio delle ex banche popolari venete.

La situazione era ed è giunta a un punto irreversibile i decreti attuativi devono essere firmati fra oggi e domani dato che tutte le forze politiche hanno votato il fondo all’unanimità, sapendo la grave e rischiosa situazione.

Chi ha ostacolato il fondo o lo ostacolasse o impedisse l’immediata attuazione dovrà assumersi  la responsabilità di quelle migliaia di situazioni ormai giunte allo stremo delle forze.

Attenzione il tempo è finito da tempo e la mancata applicazione e attuazione della legge farà ricadere le colpe a chi l’ha votata e per ora ostacolarla,  il rischio della  più grande Apocalisse finanziaria di tutti i tempi, purtroppo è già in atto. Che il Cielo ci aiuti

FIRMATE I DECRETI ATTUATIVI PER LA PUBBLICAZIONE IN GAZZETTA UFFICIALE,  PERCHE’ TUTTO NON SI  TRASFORMI IN UNA APOCALISSE ECONOMICA CHE CI TRAVOLGERA’ TUTTI

Associazioni Unite per il Fondo

Portavoce Patrizio Miatello tel 3357431389

1) CODACONS Franco Conte

2) ADUSBEF Fulvio Cavallari

3) Adiconsum Valter Rigobon

4) Federconsumatori Giovanna Capuzzo

5) Adoc Sergio Taurino

6) Lega Consumatori Erica Zanca

7) Confedercontribuenti Alfredo Belluco

8) Unione Nazionale Consumatori Antonio Tognoni

9) Casa del consumatore Elena Bertorelli

10) A.N.L.A. Lando Arbizzani

11) Senior Italia già Federanziani Veneto Vincenzo Giglio

12) Apindustria Veneto Ivan Palasgo

13) Consumatori Attivi  Barbara Puschiasis

14) Azione Vitale Dario Pozzobon

15) Azzerati Ferrara Milena Zaggia

16) Movimento Risparmiatori Traditi Giovanna Mazzoni

17) Ezzelino III da Onara Giustizia Risparmiatori Patrizio miatello Prof. Rodolfo Bettiol, Tri. Loris Mazzon

 

FONDO DI RISTORO FINANZIARIO SALVA VITE LA POLITICA MANTENGA LA LEGGE VOTATA

Al Ministro Padoan

A tutta la Politica, Istituzioni e Chiesa

Appello al Vaticano

La firma dei decreti attuativi del fondo di ristoro finanziario è necessaria entro oggi o domani .

Ricordiamo la gravissima situazione più volte sottoposta a tutti i gruppi parlamentari:

N . 574 persone a rischio concreto di suicidio,

N. 8.000 risparmiatori in cura psicologica ( dati servizio Regionale In-Oltre),

N. 27.500 imprese compromesse che stanno fallendo,

N. 300.000 ipoteche a rischio di esecuzione solo nel Nord est dati di bilancio delle ex banche popolari venete.

La situazione era ed è  giunta a un punto irreversibile i decreti attuativi devono essere firmati fra oggi e domani dato che tutte le forze politiche hanno votato il fondo all’unanimità, sapendo la grave e rischiosa situazione.

Chi ha ostacolato il fondo o lo ostacolasse o impedisse l’immediata attuazione dovrà assumersi  la responsabilità di quelle migliaia di situazioni ormai giunte allo stremo delle forze.

Attenzione il tempo è finito da tempo e la mancata applicazione e attuazione della legge farà ricadere le colpe a chi l’ha votata il rischio della  più grande Apocalisse finanziaria di tutti i tempi, purtroppo è già in atto. Che il Cielo ci aiuti

FIRMATE I DECRETI ATTUATIVI PER LA PUBBLICAZIONE IN GAZZETTA UFFICIALE,  PERCHE’ TUTTO NON SI  DEVE E NON SI PUO’ TRASFORMARE IN UNA VERGOGNA MONDIALE

Patrizio Miatello

 

Dal minuto 7,11 servizio TG

FONDO DI RISTORO FINANZIARIO UN ESEMPIO MONDIALE DI BUONA POLITICA DA ATTUARE

Illustre Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni
 
P.c. Illustre Ministro Pier Carlo Padoan
 
P.c. Illustre sottosegretario Pier Paolo Baretta
 
Il Paese è disorientato di fronte alla difficoltà di avvio della legislatura, ma i risparmiatori traditi sono anche angosciati dalla prospettiva che il Regolamento di attuazione del Fondo istituito con l. 205 2017 possa finire stritolato dalla burocrazia e si perda nella palude di una legislatura ancora senza prospettive. 
Ci sarà tempo per il nuovo Governo a fare meglio e a superare eventuali criticità. 
 
La contraddittorietà dei messaggi, le polemiche giornalistiche fanno ricadere nella sfiducia e nel rancore sociale tante persone colpevoli solo di avere risparmiato e creduto nell’efficienza dei controlli a tutela del risparmio, garantito dalla art. 47 della Costituzione.
 
La convergenza nella discussione della legge di Bilancio che ha portato al voto unanime per il Fondo, è stato una atto di “buona politica”.
Ora tocca al senso di responsabilità del Suo Governo che in una situazione eccezionale,  ha l’opportunità di testimoniare senso dello Stato che principia dall’applicare le legge e farsi carico in concreto della disperazione alle quali si può dare una risposta procedendo alla pubblicazione del decreto di attuazione. 
 
 Fare in fretta per non spegnere la speranza che il Fondo ha acceso.
 
Cordiali saluti
 
Associazioni Unite per il Fondo 
 
Portavoce Patrizio Miatello tel 3357431389
1) CODACONS Franco Conte
2) ADUSBEF Fulvio Cavallari
3) Adiconsum Valter Rigobon
4) Federconsumatori Giovanna Capuzzo
5) Adoc Sergio Taurino
6) Lega Consumatori Erica Zanca
7) Confedercontribuenti Alfredo Belluco
8) Unione Nazionale Consumatori Antonio Tognoni
9) Casa del consumatore Elena Bertorelli
10) A.N.L.A. Lando Ambruzzoni
11) Senior Italia già Federanziani Veneto Vincenzo Giglio
12) Apindustria Veneto Ivan Palasgo
13) Consumatori Attivi  Barbara Puschiasis
14) Azione Vitale Dario Pozzobon
15) Azzerati Ferrara Milena Zaggia
16) Movimento Risparmiatori Traditi Giovanna Mazzoni
17) Ezzelino III da Onara Giustizia Risparmiatori Prof. Rodolfo Bettiol, Tri. Loris Mazzon
      Patrizio Miatello

FONDO RISPARMIO TRADITO ECCEZIONALE SENZA PALETTI IN ATTESA DELLA GAZZETTA UFFICIALE

ECCEZIONALE !!!
A Tutti i Risparmiatori Traditi
Fondo Risparmio Tradito
Un sogno che diventa realtà e concretezza. Un grazie a tutta la Politica in Parlamento e Regionale, che ha dimostrato concretezza e grandezza nell’evitare una Apocalisse Economica che stava diventando irreversibile.
I decreti attuati verranno pubblicati a breve in Gazzetta Ufficiale privi di qualsiasi paletto, in quanto :
1) NON CI SONO PALETTI DI REDDITO, TUTTI I RISPARMIATORI POTRANNO ACCEDERE AL FONDO
2) NON CI SONO PALETTI DI TEMPO, TUTTI I RISPARMIATORI ANCHE CHI AVEVA LE AZIONI PRIMA DEL 2006 O LE AVEVA EREDITATE POTRANNO ACCEDERE AL FONDO IN QUANTO NON ESSENDO STATI INFORMATI CORRETTAMENTE (BILANCI FALSI) NON HANNO POTUTO TUTELARSI VENDENDO O NON ACQUISTANDO LE AZIONI.
3) ANCHE I RISPARMIATORI CHE AVEVANO TRANSATO POTRANNO ACCEDERE AL FONDO PER LA DIFFERENZA DEL RISPARMIO PERSO
4) LA PRIMA DOTAZIONE DEL FONDO DI 100 MILIONI IN 4 ANNI, POTRANNO ESSERE UTILIZZATI TOTALMENTE NEL 1° ANNO E NEL CASO VENISSERO UTILIZZATI IL GOVERNO (che ci auguriamo venga fatto presto) DOVRA’ DISPORRE LA NUOVA DOTAZIONE IN BASE ALLE RICHIESTE DI ACCESSO, UTILIZZANDO I CONTI DORMIENTI E LE POLIZZE ASSICURATIVE DORMIENTI.
5) LA PRATICA DI ACCESSO ALL’ANAC HA SOLO 1 CONDIZIONE L’ORDINE CRONOLOGICO, CHI PRIMA ARRIVA PRIMA SARA’ RIMBORSATO.
Nasce così il nostro Progetto  “Domanda Sprint”, aderendo al quale riceverà un codice cronologico interno dell’Associazione che Le consentirà di acquisire una priorità cronologica rispetto a tutti coloro i quali via via ci faranno richiesta di assisterli nella presentazione della domanda di accesso al Fondo.
Ribadiamo l’importanza della tempestività.
Per ricevere le modalità di adesione compili il modulo di PRE-ADESIONE al seguente nostro link : https://ezzelinodaonara.org/pre-adesioni-al-fondo-di-ristoro-finanziario-elimina-paletti-e-insinuazione-al-passivo-a-veneto-banca-e-bpvi/

FONDO DI RISTORO RISPARMIO TRADITO “Domanda Sprint” CHI HA TEMPO NON ASPETTI TEMPO

A tutti i Risparmiatori Traditi
Il Fondo di Ristoro finanziario unica ancora di salvezza
ormai è certo che le cause legali in corso contro Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza non porteranno ad alcun risarcimento per i risparmiatori truffati.
Non entrando nel merito di ogni singola questione, quello che è matematicamente sicuro è che anche in caso di auspicata condanna degli imputati e quindi di vittoria del risparmiatore, i patrimoni dei condannati non saranno capienti. Inoltre le due Banche Venete messe in liquidazione coatta amministrativa dovranno destinare il ricavato degli NPL ai creditori diversi dagli azionisti.
E’ del tutto fondato, pertanto, ritenere che il costo delle cause legali si tradurrà in una ulteriore perdita di denaro per il risparmiatore.
L’unica possibilità da parte del risparmiatore per ottenere un ristoro concreto a fronte delle perdite subite è quella di accedere al Fondo di Ristoro istituito grazie al nostro impegno.
Al fine di gestire con il massimo tempismo le pratiche per l’accesso al Fondo, EVIDENZIAMO CHE L’ORDINE CRONOLOGICO DI PRESENTAZIONE SARA’ DI FONDAMENTALE IMPORTANZA, la scrivente Associazione si è già dotata di una propria organizzazione e di un sistema di codifica interna.
Nasce così il nostro Progetto  “Domanda Sprint”, aderendo al quale riceverà un codice cronologico interno dell’Associazione che Le consentirà di acquisire una priorità cronologica rispetto a tutti coloro i quali via via ci faranno richiesta di assisterli nella presentazione della domanda di accesso al Fondo.
Ribadiamo l’importanza della tempestività.
Per ricevere le modalità di adesione compili il modulo di PRE-ADESIONE al seguente nostro link : https://ezzelinodaonara.org/pre-adesioni-al-fondo-di-ristoro-finanziario-elimina-paletti-e-insinuazione-al-passivo-a-veneto-banca-e-bpvi/
Cordiali saluti.
Patrizio Miatello

Banche: in arrivo decreto fondo ristoro

ANSA) – ROMA, 25 APR – E’ in dirittura d’arrivo il decreto attuativo per far partire il fondo di ristoro delle vittime di reati finanziari previsto dalla legge di bilancio. Il testo è stato messo a punto dal Mef ed è ormai pronto per confluire, come previsto, in un Dpcm di Palazzo Chigi. Prima dell’emanazione definitiva è però necessario il parere del Consiglio di Stato, che potrebbe arrivare nel giro di una settimana. Il Fondo, inserito nella manovra durante l’iter parlamentare, prevede una dotazione di 100 milioni di euro in quattro anni – dal 2018 al 2021 – e sarà finanziato attraverso il Fondo interbancario di garanzia e il Fondo dei conti dormienti.
    Secondo quanto stabilito, potranno accedervi i risparmiatori – senza distinzione tra obbligazionisti e azionisti – delle ex-banche popolari venete (Veneto Banca e Popolare Vicenza) e delle quattro banche poste in liquidazione (CariChieti, Banca Etruria, CariFerrara e Banca Marche) che sono stati vittime di un danno “ingiusto”.

http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2018/04/25/banche-in-arrivo-decreto-fondo-ristoro_d979cc2d-f205-4f7d-8f7e-50dc76f347fd.html

Incontro Mercoledì 25 aprile dalle ore 19,00 San Giorgio in Bosco PD Fondo Vittime Risparmio Tradito

Gentile Risparmiatore,

le inviamo le modalità per l’ adesione al “Progetto Fondo Vittime Risparmio Tradito”:

1)   le consente di ricevere il codice priorità da utilizzare nel caso in cui voglia affidare alla nostra associazione la sua pratica per l’accesso al fondo di cui ai commi da 1106 a 1109 della Legge 27.12.2017 n.205;

2)   le consente di ricevere il modulo pre-compilato per l’insinuazione TARDIVA al passivo che dovrà poi inviare tramite p.e.c. o raccomandata ai Commissari Liquidatori della Banca;

Per aderire  viene richiesto un contributo di € 350,00 da versare 

al seguente IBAN:  IT86B0306962936100000001417  – Beneficiario: “Associazione Ezzelino da Onara

indicando nella causale “Nome Cognome Progetto Fondo Vittime Risparmio Tradito”.

Una volta eseguito il bonifico le chiediamo di inviarci copia del pagamento al seguente indirizzo mail: ezzelino.onara@gmail.com  

La invitiamo a riflettere approfonditamente sul fatto che:

a)   la strada delle cause legali risulta sempre più sconsigliata, sia per ragioni di costo che soprattutto di risultato concreto. Percorrendo tale strada, le reali possibilità di vedere risarcito il risparmio sottratto, sono quasi nulle. Poco cambia anche se venisse dichiarato lo stato di insolvenza delle due banche;

b)   la strada del ricorso all’Arbitro Per le Controversie Finanziarie “A.C.F.” non produce alcun risultato concreto. Per Legge, le banche non sono obbligate ad ottemperare alle decisioni dell’Arbitro Finanziario. In sostanza anche se il risparmiatore vince la vertenza presso l’A.C.F. e la Banca viene condannata al risarcimento, tale risarcimento SARA’ SOLO VIRTUALE. La Banca non potrà in nessun modo essere obbligata al versamento di quanto disposto dall’A.C.F..

 

Il Fondo, istituito dai commi 1106 a 1109 della Legge 27.12.2017 n.205,  dei quali, i documenti alla mano ci attribuiscono graniticamente la “paternità”, può essere migliorato, perfezionato, affinato, ma ad oggi è l’unico strumento concreto che potrebbe riparare i danni subiti dai risparmiatori.

Ricordiamo che l’Associazione e dunque la creazione del Fondo stesso, è stata resa possibile solo grazie a tutti quei risparmiatori che hanno riposto la loro fiducia nell’operato  della scrivente,  senza farsi distrarre dalla non concretezza.

Per tutti gli approfondimenti la invitiamo a partecipare alla serata di :

Mercoledì 25 aprile 2018 dalle ore 19,00 alle ore 22,00

Sala Oriana Fallaci Villa Anselmi

Piazza Marconi 4 ( a destra del piazzale della chiesa)

San Giorgio in Bosco PD

Per avere il codice portare copia del bonifico.

 

Cordiali saluti.

Patrizio Miatello

EZZELINO III DA ONARA

Associazione Giustizia Risparmiatori

P.I. 04865510285-C.F. 90016870280 Iscritta Albo Regione Veneto PS/PD0424