“PROGETTO EZZELINO – ART. 47. IL RISPARMIO TRADITO, VA RISARCITO!”

PROVOCAZIONE-REAZIONE-PARTECIPAZIONE-RISULTATO

PRE-ADESIONE NON IMPEGNATIVA AL

PROGETTO EZZELINO ART 47 RISPAMIO TRADITO VA RESTITUITO

FAI DA PROMOTORE CONDIVIDI E INVITA TUTTI A PARTECIPARE ALLA PRE-ADESIONE GRATUITA E NON IMPEGNATIVA

 

ll 04 ottobre 2017, giorno di S. Francesco, l’Associazione Ezzelino III da Onara, con il supporto di numerose associazioni da ogni parte d’Italia, ha proclamato la giornata nazionale del Risparmio Tradito – Va Restituito Art. 47.

Ancora una volta, l’Associazione Ezzelino, con proposte chiare e realizzabili, vuole dare la possibilità a chi ha incarichi di responsabilità nelle istituzioni e nel mondo bancario, di riparare agli errori che hanno portato alla dissoluzione dei risparmi dei soci risparmiatori ed alla liquidazione di importantissime realtà storiche del mondo bancario, che sono state un volano per il territorio per decenni, quando ben amministrate.

Oggi 24 ottobre 2017, si celebra invece il centenario dalla disfatta di Caporetto, la più grande sconfitta mai subita dall’esercito italiano.

Per questo proprio oggi a Montebelluna, abbiamo deciso di lanciare il nostro nuovo progetto, affinchè questo giorno non sia ricordato come la più grande sconfitta economica del popolo Veneto.
In questa giornata, dobbiamo lavorare per abbiamo anche il dovere morale di far comprendere che il caso delle Banche Popolari venete in liquidazione, Banca Etruria Toscana e Lazio, Banca Marche, Cari Chieti, Cari Ferrara, Banca popolare di Bari riguarda nella maggior parte dei casi, dei piccoli soci risparmiatori e non degli speculatori di borsa.

Questa giornata deve far comprendere a tutti, che il danno economico subito da 500.000 soci, non è frutto dei “rischi del mercato”, ma è la conseguenza dei reati compiuti dagli amministratori delle banche come l’aggiotaggio e l’ostacolo alla vigilanza.

Oggi le istituzioni, hanno la possibilità ed il dovere di mantenere gli impegni presi dalla Camera dei deputati il 13/7/2017 e dal Senato il 27/7/2017, dando il via alla costituzione del Fondo Vittime da reati bancari, già alimentato da 2 Miliardi di Euro provenienti dai conti dormienti, e già trasferiti al capitolo 3382 delle entrate del bilancio dello Stato, che ai sensi della legge n. 266 del 23 dicembre 2005 articolo 1, comma 345 , prevede l’utilizzo degli importi dormienti trasferiti, proprio per le vittime da reato bancario

Nell’attesa di veder mantenute le promesse nei tempi stabiliti, l’Associazione Ezzelino III da Onara, darà comunque il via alle pre-adesioni di questa nuova iniziativa a tutela dei risparmiatori, chiamata: “PROGETTO EZZELINO – ART. 47. IL RISPARMIO TRADITO, VA RISARCITO!”

L’iniziativa a carattere gratuito, prevede che l’Associazione Ezzelino si impegni ad acquisire la titolarità  rappresentativa delle azioni delle banche in liquidazione, in modo da poter avere un peso importante in tutte le sedi  Istituzionali e nelle trattative con i liquidatori.

Montebelluna , 24 ottobre 2017

PROVOCAZIONE-REAZIONE-PARTECIPAZIONE-RISULTATO

PRE-ADESIONE NON IMPEGNATIVA AL

PROGETTO EZZELINO ART 47 RISPAMIO TRADITO VA RESTITUITO

FAI DA PROMOTORE CONDIVIDI E INVITA TUTTI A PARTECIPARE ALLA PRE-ADESIONE GRATUITA E NON IMPEGNATIVA